Botte da orbi e bastonate in testa davanti al bar a Tolentino: preso l'aggressore

Botte da orbi e bastonate in testa davanti al bar a Tolentino: preso l'aggressore
Botte da orbi e bastonate in testa davanti al bar a Tolentino: preso l'aggressore
2 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Settembre 2022, 09:57 - Ultimo aggiornamento: 15:22

TOLENTINO - Botte da orbi e bastonate in testa davanti al bar a Tolentino: preso l'aggressore. I fatti risalgono a domenica, intorno alle 22, davanti ad un esercizio commerciale di via Benadduci a Tolentino, quando passanti e avventori hanno assistito ad una violenta aggressione, a cui è seguita una colluttazione tra due uomini. In particolare un un uomo, appena arrivato sul posto, ha colpito con un pugno al volto "l'avversario" che si trovava nei pressi del bar. Da lì è nata una colluttazione ed entrambi sono caduti a terra.  Quando l’aggredito si è rialzato ed ha provato ad allontanarsi, l’altro ha preso dal portabagagli della propria autovettura un bastone di 60 cm e lo ha raggiunto, colpendolo alle spalle con violenza anche sulla nuca. La vittima è infine riuscita a allontanarsi a piedi. A questo punto l’uomo armato di bastone ha colpito violentemente i finestrini e il parabrezza della macchina dell’altro, mandandoli in frantumi.

Gare di auto a tutto gas nel park del cimitero. Caccia ai giovani piloti con il blitz dei vigili

Grazie alle segnalazioni dei cittadini e al tempestivo intervento dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Tolentino e Macerata e dei militari della Stazione di San Ginesio, è stato possibile rintracciare la vittima, sottopostasi a cure mediche prima presso l’ospedale di Tolentino e poi a Macerata e l’aggressore, che si trovava presso un autogrill; all’interno dell’auto c'erano la maglietta strappata che si era tolto nel corso della colluttazione e il bastone utilizzato.  
L’uomo dovrà rispondere di lesioni personali aggravate dall’utilizzo di uno strumento atto ad offendere. L’aggredito è stato sottoposto a cure per le ferite, per fortuna di entità lieve, con una prognosi di 7 giorni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA