Guerra ai furbi dei rifiuti urbani, il Comune mette in campo gli ispettori ambientali

Sabato 11 Settembre 2021 di Veronica Bucci
La raccolta dei rifiuti solidi urbani

TOLENTINO - La giunta comunale, ha approvato lo schema di convenzione tra il Comune e la società Cosmari per garantire le attività di vigilanza e controllo sul rispetto delle prescrizioni impartite con il regolamento comunale di gestione dei rifiuti solidi urbani. Infatti il Cosmari ha istituito, dopo un concorso riservato al personale interno in possesso dei titoli e dei requisiti, la figura professionale dell’ispettore ambientale. 

 

 

Il Comune intende avviare un’attività finalizzata, in primo luogo, al controllo del territorio con finalità preventiva e, successivamente, quando ne ricorreranno le condizioni, anche ad un’attività repressiva nei confronti di coloro che i renderanno responsabili di violazioni in materia di corretta modalità di conferimento dei rifiuti solidi urbani e assimilati.

A tal proposito il Comune ha affidato l’incarico della gestione dei rifiuti solidi urbani al Cosmari e intende avvalersi degli ispettori ambientali affinché questi vengano impiegati, temporaneamente, a segnalare ed accertare, nelle forme previste dalla normativa vigente per questa figura professionale (pubblico ufficiale), eventuali violazioni alle disposizioni in materia di corrette modalità di conferimento dei rifiuti solidi urbani nonché di decoro dell’ambiente urbano e della tutela della salute umana. Quindi, per avviare la collaborazione tra Cosmari e Comune è stato approvato lo schema di convenzione per garantire nell’ambito del proprio territorio le attività di vigilanza e controllo sul rispetto delle prescrizioni in materia di gestione dei rifiuti urbani .

«Siamo contenti – dichiara soddisfatto il sindaco Pezzanesi – di questo ennesimo passo in avanti per quanto riguarda la crescita sotto il profilo ambientale e il rispetto del conferimento dei rifiuti. Parte da Tolentino l’istituzionalizzazione della figura dell’ispettore ambientale che abbiamo fortemente voluto. Ringrazio il consigliere comunale Antonio Trombetta che è stato uno degli artefici di questo percorso».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA