Autogrill rapinato, la commessa arrivata subito dopo: «Con quella maschera pensavo fossero andati a una festa»

Pistola e parrucca da pagliaccio per rapinare un autogrill: caccia ai malviventi fuggiti in scooter
Pistola e parrucca da pagliaccio per rapinare un autogrill: caccia ai malviventi fuggiti in scooter
di Lolita Falconi
2 Minuti di Lettura
Sabato 23 Luglio 2022, 10:35 - Ultimo aggiornamento: 17:36

TOLENTINO - Assalto all'alba all'autogrill di Tolentino, lungo la superstrada. In azione due uomini armati di pistola con accento straniero e volto travisato, uno da un casco e l'altro da una parrucca da pagliaccio. Per mettere in atto la rapina sono entrati nella struttura verso le 5.30, quando all'interno c'era soltanto una dipendente. «Li ho visti uscire - ha raccontato una commessa che è arrivata subito dopo la rapina - ma così vestiti pensavo fossero andati ad una festa in maschera»

Dipendente minacciata con una pistola

Secondo la ricostruzione dell'assalto, i rapinatori pistola in pugno (da chiarire se giocattolo o vera) hanno minacciato la donna e aprendo un borsone che avevano con loro, le hanno intimato di introdurre all'interno contanti, gratta e vinci e sigarette. L'azione è durata pochi minuti, i due si sono dileguati a bordo di uno scooter, lo stesso con cui erano arrivati nel piazzale dell'autogrill. Da quantificare il bottino.

Telecamere di sorveglianza per individuarli

Sul posto sono immediatamente accorsi i carabinieri della compagnia di Tolentino che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica e individuare gli autori della rapina. Ascoltata anche la dipendente, sotto choc, che al momento dell'assalto si trovava da sola nell'autogrill. Al vaglio le immagini dell'impianto di videosorveglianza della struttura che potrebbero fornire elementi utili a dettagliare gli eventi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA