Nuovo ospedale, via al progetto. Entro l’anno il bando per la gara. Il calendario dei lavori dell'assessore Baldelli

Domenica 28 Novembre 2021 di Luca Patrassi
Nuovo ospedale, via al progetto. Entro l anno il bando per la gara. Il calendario dei lavori dell'assessore Baldelli

TOLENTINO -  Approvato in Conferenza dei servizi il progetto esecutivo di demolizione del vecchio ospedale e ricostruzione del nuovo. La Regione annuncia di aver sbloccato le procedure di realizzazione dell’ospedale inagibile dal sisma del 2016.

 

«L’approvazione del progetto esecutivo di demolizione e ricostruzione del nuovo ospedale – annuncia l’assessore regionale all’Edilizia ospedaliera Francesco Baldelli – è il disco verde per predisporre il bando di gara ed avviare velocemente i lavori. Ringrazio l’Ufficio speciale per la ricostruzione che ha riconosciuto la bontà del progetto. Con gli ulteriori 7 milioni di euro ottenuti, infatti, abbiamo a disposizione una proposta all’avanguardia nel settore dell’edilizia sanitaria e ospedaliera». 


«Anche in questo caso il cambio di passo della giunta Acquaroli è una realtà - ha proseguito: si “cantiera” il cantierabile, specialmente se si tratta di un servizio essenziale come un ospedale situato in un territorio interno duramente colpito dal terremoto». Il bando di gara, la cui procedura sarà espletata dalla Stazione appaltante regionale, sarà pubblicato entro l’anno al fine di decretare l’aggiudicazione già la prossima primavera, mentre i tempi di esecuzione dei lavori saranno di circa due anni. 


«Tempi rapidi – aggiunge Baldelli – per una struttura che, con gli ulteriori 7 milioni, raggiunge il valore di circa 22,8 milioni di euro e sarà progettata con i più alti standard qualitativi, sia sotto l’aspetto sismico che energetico, e anche nel rispetto delle più recenti direttive sul Covid». I circa 8.500 metri quadrati del nuovo ospedale di Tolentino si sviluppano su tre piani. Al piano terra saranno previsti servizi territoriali, commissioni mediche, assistenza domiciliare, punto prelievi e radiologia. Inoltre, saranno realizzati 16 posti di dialisi, di cui 4 con la possibilità di operare in condizioni di pressione negativa rispetto al restante reparto, con accesso dall’esterno, garantendo così la possibilità di fruire dei trattamenti anche in condizioni di pandemia. Sempre al piano terra saranno previsti un bar e un luogo di culto, sempre con possibilità di accesso anche dall’esterno. Il primo piano, invece, oltre agli ambulatori, ospiterà 49 posti letto di cure intermedie suddivisi in due ali.

Le degenze saranno autonome in termini di servizi e ventilazione forzata garantendo flessibilità di utilizzo in caso di emergenza o pandemia. Al piano seminterrato saranno destinati i locali accessori, la sala di osmosi, la morgue e gli spogliatoi per i dipendenti: nel progetto esecutivo è stato anche completato lo spazio interrato con la realizzazione in un’autorimessa di circa 1.500 mq per circa 35 posti auto per i dipendenti e la sosta delle ambulanze. È previsto, infine, un isolamento alla base dal punto di vista sismico, garantendo quindi, anche a seguito dei terremoti più importanti, la continuità dei servizi ospedalieri.


Grande la soddisfazione del sindaco Giuseppe Pezzanesi: «Il progetto approvato in Conferenza dei servizi è migliorativo del precedente, l’attuale amministrazione regionale ha destinato ulteriori fondi e servizi al nuovo ospedale: Per la durata dei lavori, non ci saranno stop ai servizi, solo i pazienti di Dialisi saranno portati a Macerata e a Camerino. Saranno allestite strutture provvisorie nelle aree adiacenti per garantire tutte le altre prestazioni. Il nuovo ospedale sarà meno voluminoso rispetto alla vecchia struttura ma più moderno e con tanti servizi aggiuntivi, come i 50 posti letto di lungodegenza e Covid Cure intermedie. Per Tolentino è un passaggio epocale, nel 2024 la città avrà una struttura sanitaria all’avanguardia. Dopo le scuole arriva l’ospedale, ringrazio la Regione, l’Asur e tutti i tecnici che hanno lavorato molto per questo grande risultato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA