Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Questa mattina l’addio a Francesco Pettinari: recitava con Li Spiritusi

Questa mattina l addio a Francesco Pettinari: recitava con Li Spiritusi
Questa mattina l’addio a Francesco Pettinari: recitava con Li Spiritusi
di Carla Passacantando
2 Minuti di Lettura
Sabato 13 Agosto 2022, 07:55 - Ultimo aggiornamento: 07:58

TOLENTINO  - Lutto per la prematura scomparsa di Francesco Pettinari, conosciuto come Checco. Il tolentinate aveva 64 anni e da qualche tempo combatteva contro una malattia che non è riuscito a sconfiggere. Aveva una piccola impresa di tinteggiatura e due grandi passioni: la pesca, tanto da essere socio dell’associazione pescatori “Unione sportiva Tolentino 79” e il teatro dialettale.

Era uno degli attori più amati del gruppo Li spiritusi, che da quasi 17 anni anima il teatro della parrocchia dello Spirito Santo. Il fondatore del gruppo, Paolo Domizi, nel 2010 lo invitò ad entrare a far parte della compagine e Pettinari accettò subito, tanto che ne era diventato uno dei componenti più comici. «Aveva sempre pronta la battuta scherzosa - ricorda Paolo Domizi - era simpatico, disponibile e volenteroso». Francesco Pettinari lascia la moglie Luana, la figlia Roberta, il genero Andrea, la nipotina Aurora, il fratello, le sorelle e tanto vuoto nel cuore di chi lo conosceva. I funerali si svolgeranno oggi alle 9 nella chiesa dello Spirito Santo.

La camera ardente è stata allestita nella sala del commiato Terracoeli di Tolentino. Diversi i messaggi sulla pagina Facebook in ricordo del tolentinate. Valerio ha scritto: «Ciao Checco, ci mancheranno le tue battute spiritose». Rosalba ha aggiunto «Ciao Francesco, rimarrai sempre nei nostri cuori» Afra: «Che tristezza, mi dispiace tantissimo, gran brava persona, simpaticissimo» Fabio: «Ciao amico mio, non dimenticherò mai le serate trascorse insieme, la tua simpatia, il tuo essere sempre allegro, fai buon viaggio». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA