Lavori post terremoto in un’abitazione a Tolentino. Spunta un bomba, transennata l’area

La bomba
La bomba
di Carla Passacantando
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Settembre 2021, 08:05

TOLENTINO - Spunta una bomba durante la ristrutturazione di un’abitazione resa inagibile dal sisma. Un proiettile da mortaio illuminante, probabilmente della seconda guerra mondiale, è stato rinvenuto mentre erano in corso i lavori. E’ accaduto verso le 16.30 di ieri in via Francesco Filelfo, in pieno centro storico. 


A trovare il reperto bellico sono stati gli operai di una impresa edile impegnati nel cantiere. Hanno visto il reperto bellico e hanno immediatamente dato l’allarme al 112. Nel giro di pochi minuti sul posto sono giunti i militari dell’Arma che hanno allertato i vigili del fuoco del distaccamento di Tolentino. Si è subito provveduto a mettere in sicurezza tutta la zona. Il cantiere è stato chiuso, tutti gli operai sono usciti dall’abitazione. Non è stato necessario evacuare le abitazioni.

Alcuni residenti, comunque, hanno deciso di lasciare le loro residenze volontariamente. Sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale di Tolentino che hanno provveduto alla chiusura della strada che va da piazza Martiri di Montalto al teatro Nicola Vaccaj. Poco dopo sono arrivati anche gli artificieri dei carabinieri che sono giunti da Ancona. Una volta sul posto hanno individuato e recuperato la bomba da mortaio illuminante. L’hanno portata via con le dovute accortezze per farla brillare in un luogo sicuro. Alle 19.30 di ieri la strada di via Francesco Filelfo è stata riaperta.

Nel frattempo gli artificieri si sono diretti con l’ordigno verso la campagna, nella zona del lago delle Grazie, per farlo brillare. L’intervento si è concluso nel giro di oltre tre ore. Tutto si è risolto nel migliore dei modi. Non è la prima volta che in città vengono rinvenuti reperti bellici della seconda guerra mondiale e per farli brillare è stata sempre scelta la zona delle Grazie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA