Tolentino, ballerina evade dai domiciliari
e sul palco strappa il microfono al sindaco

Venerdì 9 Agosto 2019 di Benedetta Lombo
Tolentino, ballerina evade dai domiciliari e sul palco strappa il microfono al sindaco

TOLENTINO - Evade dai domiciliari, raggiunge la piazza e salta sul palco per dire la sua durante uno spettacolo. Ma prima che riuscisse a prendere il microfono al sindaco i carabinieri hanno preso lei e l’hanno portata in caserma. È accaduto mercoledì sera in piazza a Tolentino durante il concerto del fisarmonicista Roberto Carpineti impegnato nel suo tour estivo “Fuori controllo”.

Ubriaca suona i campanelli poi sferra calci e testate ai carabinieri

E fuori controllo, per pochi secondi, è stata anche la donna che, a modo suo, ha dato spettacolo verso le 23.30 davanti a più di duemila persone. A quell’ora è uscita da casa che dista poche centinaia di metri dalla piazza e ha raggiunto il palco. 
 
«Stavo ringraziando e facendo elogi all’artista per la serata stupenda – ha ricordato ieri il sindaco Giuseppe Pezzanesi – quando si è materializzata questa signora sotto il palco che chiedeva di salire in maniera insistente. Poi è saltata sulla pista da ballo ed è rotolata, mi si è avvicinata e ha chiesto di parlare al microfono. “Devo parlare, devo parlare”, ha ripetuto più volte, non la smetteva e quando si è avvicinata per prendermi il microfono l’hanno bloccata. Ma tutto è durato pochi secondi. Non so cosa l’abbia spinta a salire sul palco, non era lucida e non riuscivamo a capire cosa volesse».
Anche ai militari non ha saputo spiegare cosa volesse dire davanti al numeroso parterre, neppure quando è arrivata in caserma. Identificata, è risultata essere una ballerina trentunenne romena. Aveva un alito vinoso ben percettibile e dagli accertamenti è emerso che era gravata dalla misura degli arresti domiciliari. Per questo motivo è stata denunciata a piede libero. Nel 2017 era stata arrestata per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Il compagno, poi diventato ex, le aveva fatto trovare le valige davanti alla porta e lei, ubriaca, aveva reagito con violenza. Prima aveva colpito colui che stava diventando di fatto il suo ex fidanzato e poi, all’arrivo dei carabinieri, si era scagliata sia verbalmente sia fisicamente anche contro i militari. «Comunque – ha aggiunto il primo cittadino – a parte questa parentesi è stata una serata straordinaria, la piazza di Tolentino era piena e lo spettacolo è proseguito fino a tardi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA