Angelica contatta il soccorritore che le ha salvato la vita: presto un incontro per dirgli grazie

Sabato 18 Settembre 2021 di Carla Passacantando
Angelica Nicole Gori

TOLENTINO - Si incontreranno. Angelica Nicole Gori di 19 anni di Tolentino a breve conoscerà il soccorritore che le ha salvato la vita: si tratta di un giovane impegnato in campo sociale. Lo ringrazierà per il suo intervento decisivo. La diciannovenne domenica sera era in un locale e mentre stava mangiando la pizza insieme al fidanzato e ad un loro amico, le è andato di traverso un pezzo di mozzarella. Stava soffocando, ma poi, per fortuna, è arrivato il giovane che le ha praticato la manovra di disostruzione, salvandole la vita. 

 

Il soccorritore era fuori dal locale e quando ha sentito il fidanzato della ragazza chiedere aiuto dall’interno. Subito è entrato ed è accorso subito a soccorrere la ragazza. Poco dopo sono arrivati anche gli operatori del 118 che hanno trasportato Angelica Nicola Gori al pronto soccorso dell’ospedale di San Severino per accertamenti. La diciannovenne tolentinate non è riuscita a ringraziare il giovane che le aveva salvato la vita; non è riuscita nemmeno a vederlo, per questo avrebbe voluto incontrarlo. Sta di fatto che il ragazzo, dopo aver letto l’articolo sul Corriere Adriatico attraverso il quale la diciannovenne aveva lanciato il messaggio di volerlo incontrare per ringraziarlo, ha telefonato subito al negozio della sorella della ragazza, “Fotograficamente”, in viale Giacomo Matteotti, per dire che sarebbe contentissimo di incontrarla e che avrebbe richiamato per fissare un appuntamento. Ieri si sono risentiti e l’incontro dovrebbe avvenire a brevissimo. Nella famiglia di Angelica c’è tanta attesa per l’incontro, la gratitudine per il gesto del ragazzo è enorme, così come il desiderio di manifestarla direttamente. 

«Se l’altra sera nel locale non ci fosse stato lui, sarebbe capitato il peggio - continua a ripetere la mamma di Angelica, Antonella Gattari -. Mia figlia è stata miracolata, poco prima della cena era nella Basilica di San Nicola per “Il Perdono” ed era stata benedetta da un sacerdote» . Il giovane domenica sera si trovava nella pizzeria perché aveva lì dei parenti ed era passato a trovarli. Quando ha capito che stava accadendo qualcosa di veramente grave è entrato nel locale e si è diretto verso la ragazza per soccorrerla. E mentre lui è riuscito a liberarle le vie respiratorie dal boccone di mozzarella, è arrivata anche l’ambulanza, che ha trasportato la ragazza ormai fuori pericolo, all’ospedale. Dopo diverse ore Angelica Nicola Gori è tornata a casa. Alla fine tutto si è risolto nel migliore dei modi. La famiglia della ragazza, oltre al giovane, ringrazia anche il medico e gli operatori sanitari dell’ospedale di San Severino.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA