Treia, tenta il suicidio con il gas di scarico dopo aver litigato con la moglie: i carabinieri lo trovano e gli salvano la vita

Treia, tenta il suicidio dopo aver litigato con la moglie: i carabinieri lo trovano privo di sensi e gli salvano la vita
Treia, tenta il suicidio dopo aver litigato con la moglie: i carabinieri lo trovano privo di sensi e gli salvano la vita
2 Minuti di Lettura
Martedì 12 Luglio 2022, 17:40 - Ultimo aggiornamento: 17:43

TREIA - Tenta il suicidio dopo aver litigato con la moglie: i carabinieri gli salvano la vita. I militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Macerata nella notte scorso sono intervenuti a Treia in una abitazione a seguito del litigio tra due coniugi italiani del luogo. Il marito, un 40enne, dopo il litigio si è allontanato con la propria autovettura, poco prima però alla moglie aveva manifestato intenti suicidi.

La ricerca e il soccorso

I militari della sezione radiomobile, tramite la centrale operativa, hanno localizzato l’area dove era posizionata l’autovettura con il Gps della compagnia di assicurazione e dopo un accurato controllo della zona segnalata hanno trovato l’auto  nascosta in un’area isolata con il motore acceso e l’uomo, privo di sensi, sotto la macchina, nei pressi del tubo di scarico dopo aver respirato il gas. L’uomo è stato immediatamente soccorso dai carabinieri intervenuti sul posto. Allontanato dal pericolo ha ricevuto dai militari i primi aiuti per la respirazione prima di essere affidato subito dopo ai sanitari del 118. L’uomo, intossicato, è stato ricoverato all’ospedale di Macerata per le cure del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA