Sequestrati 262 chili di pelli di specie animali protette in un'azienda, giro d'affari milionario

Martedì 14 Luglio 2020
Il blitz della Finanza
MORROVALLE - Controlli delle Fiamme gialle in una azienda che lavora con i pellami, da alcuni scatoloni spuntano pelli di animali appartenenti a specie protette dalla Convenzione di Washington. I controlli erano scattati per l'acquisizione di documenti fiscali, ma alcuni scatoloni hanno insospettito i finanzieri.

LEGGI ANCHE: Traini sparò contro il suo bar a Pollenza, adesso è finito nei guai per la marijuana

Sono stati sottoposti a sequestro probatorio 262 chilogrammi di pelli di varie specie animali protette: pitone, varano, arapaima gigas (una delle più grandi specie di pesce d’acqua dolce al mondo) ed infine tartaruga marina (di quest’ultima, particolarmente tutelata, sono stati rinvenuti oltre 32 chilogrammi di pellame). Il titolare dell’attività commerciale è stato denunciato. In azione i Finanzieri della Compagnia di Civitanova Marche e dei Carabinieri dei Nuclei Cites di Ancona e Fermo. Stimato un giro d'affari di oltre un milione. 

LEGGI ANCHE: «Offese razziste sui social alla Kyenge», assoluzione per il vicesindaco Troiani © RIPRODUZIONE RISERVATA