Furbetto dichiara moglie a carico e bisogno di soldi per avere il reddito di cittadinanza, ma da mesi è all'estero

Mercoledì 16 Giugno 2021 di Benedetta Lombo
Le indagini sono state compiute dai carabinieri

MACERATA - Dichiara di avere moglie a carico e bisogno di soldi, ma lei non è mai stata residente a Cingoli e lui da sei mesi era emigrato all’estero. In totale avrebbe preso, senza averne diritto, 3.610 euro di reddito di cittadinanza.

LEGGI ANCHE:

La Ristopro vince ancora e adesso è ad un passo dalla Serie A2

Il sottotetto del casolare come una serra per coltivare marijuana: denunciato un 40enne

 

L’uomo è stato denunciato e il reddito di cittadinanza è stato sospeso. La scoperta è stata fatta dai carabinieri della Stazione di Cingoli che da mesi effettuano, accanto alle ulteriori attività quotidiane, verifiche a persone che percepiscono il reddito di cittadinanza. Già lo scorso aprile erano state denunciate altre tre persone che percepivano l’aiuto economico dello Stato senza averne diritto. Questa volta i militari hanno appurato che un uomo del posto aveva richiesto il beneficio in quanto in difficoltà economiche, dichiarando di averne diritto e di aver la propria moglie come carico famigliare.

I mirati accertamenti dell’Arma di Cingoli hanno però permesso di accertare che il richiedente era emigrato all’estero sei mesi prima dopo aver lasciato la casa di cui usufruiva. La moglie, per la quale era stata concessa un’integrazione del beneficio economico di circa 200 euro, tra l’altro non era mai stata residente a Cingoli. Da quanto appurato l’uomo aveva indebitamente usufruito della somma di 3.610 euro, per questo motivo è stato denunciato a piede libero alla Procura mentre il beneficio è stato immediatamente sospeso da parte dell’Inps. I controlli su questo settore proseguiranno anche nei prossimi giorni da parte dei comandi della compagnia di Macerata.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA