Sorelline di 12 e 16 anni violentate
Imprenditore orco sotto processo

Sorelline di 12 e 16 anni violentate Imprenditore orco sotto processo
2 Minuti di Lettura
Martedì 3 Dicembre 2013, 19:16 - Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio, 16:12
SAN SEVERINO - Con la scusa di vedere un film tutti insieme in una casa tre uomini avrebbero violentato due sorelline di 12 e 16 anni. All'epoca dei fatti, tre anni fa, due di loro, l’imprenditore R.R. e l'albanese G.B. avevano 41 anni, l'altro, D. M., anche lui albanese, aveva 34 anni. Secondo l'accusa era settembre quando R.R. invitò le sorelline in una casa a San Severino, le portò in camera da letto e quando arrivarono i due albanesi chiuse a chiave la porta e tutti e tre iniziarono ad abusare, alternandosi, delle due ragazzine.



Pochi mesi prima G.B., incontrando per strada a San Severino la dodicenne, l'avrebbe fatta salire con la scusa di insegnarle a guidare e l'avrebbe costretta a subire palpeggiamenti. La cosa si ripeté qualche tempo dopo quando con un'altra scusa l'avrebbe fatta salire in auto e costretta a subire un rapporto sessuale (il primo per la piccola). Sarebbe accaduto nuovamente sempre a giugno del 2010 quando portandola in una zona appartata l'avrebbe costretta a subire un altro violento rapporto. Solo il pianto della piccola lo avrebbe fatto desistere.



A luglio ancora un'altra violenza, questa volta a Civitanova dove G.B. avrebbe abusato della dodicenne e R.R. avrebbe compiuto atti sessuali con la sedicenne. I tre imputati, a vario titolo, sono accusati di violenza sessuale di gruppo e violenza su minori. La vicenda oggi è finita all'attenzione del Tribunale e l'udienza è stata rinviata. I tre imputati sono difesi dagli avvocati Gabriele Cofanelli, Paolo Rossi e Paolo Marchionni. Le due ragazzine sono parte civile con l'avvocato Emanuela Ferrarini.
© RIPRODUZIONE RISERVATA