Sfruttava tre prostitute
Condannato a quattro anni

Sfruttava tre prostitute Condannato a quattro anni
2 Minuti di Lettura
Martedì 3 Dicembre 2013, 17:53 - Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio, 16:12
SAN GINESIO - Sfruttate ma non violentate. Il tribunale collegiale di Macerata, oggi pomeriggio, ha condannato a quattro anni di reclusione per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione un sessantunenne di San Ginesio, Giuseppe Gentilozzi.



Secondo i giudici l’uomo avrebbe sfruttato la prostituzione di tre ragazze straniere a cui aveva fornito l’abitazione per prostituirsi, ma non avrebbe violentato una di loro, come denunciato invece da una romena.



I giudici, infatti, nella condanna hanno escluso l’aggravante della minaccia e della violenza e hanno assolto l’imputato dall'accusa di violenza sessuale nei confronti di una delle squillo. Più severa invece era stata la richiesta avanzata dal pubblico ministero Rosanna Buccini che, riconoscendo la colpevolezza dell’imputato per entrambe le accuse, aveva chiesto la condanna a cinque anni e un mese di reclusione. I fatti contestati risalgono al 2004 a San Ginesio dove Gentilozzi aveva messo a disposizione di tre ragazze la sua abitazione.



Nel giugno di quell’anno i poliziotti, fingendosi clienti, effettuarono un blitz nell’appartamento. Una delle ragazze, una romena di 20 anni, dichiarò che Gentilozzi con l’uso della minaccia e della violenza l’aveva costretta ad avere rapporti sessuali con lui.



Di qui l’accusa di violenza sessuale per cui oggi è stato assolto. Soddisfazione è stata espressa dall’avvocato dell’imputato, il legale Renato Coltorti che ha anticipato che, comunque ricorrerà in Appello per ottenere una pena più bassa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA