Serravalle, olii e sughi tartufati ma senza
traccia di tartufo: undici aziende nei guai

Sabato 22 Giugno 2019
Serravalle, olii e sughi tartufati ma senza traccia di tartufo: undici aziende nei guai

MACERATA - Una maxi frode di prodotti alimentari aromatizzati al tartufo (oli, condimenti, salumi, salse, ecc.) posti in vendita attraverso il web da numerose aziende operanti in tutto il territorio italiano. A scoprirla sono stati i militari della Stazione dei carabinieri forestali. Le presunte irregolarità penali e amministrative sono state rilevate a carico di aziende ricadenti in gran parte delle regioni italiane: Toscana, Molise, Liguria, Umbria, Campania, Calabria, Abruzzo, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Basilicata, Puglia, Sardegna e Sicilia. Nelle Marche è risultata coinvolta 
A conclusione della complessa attività investigativa sono stati denunciati undici proprietari e/o rappresentanti legali di ditte che commercializzano “condimenti al tartufo”, meglio noti come “oli tartufati”, tra cui una nota multinazionale dell’agroalimentare italiano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA