Serravalle di Chienti, va a recuperare
le mucche: allevatore ucciso da un malore

Vittorio Paparello
Vittorio Paparello
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 1 Maggio 2019, 09:05 - Ultimo aggiornamento: 13:19

SERRAVALLE DI CHIENTI - Un malore è risultato fatale a Vittorio Peparello, allevatore di 67 anni. Un grave lutto ha colpito l’intera comunità di Serravalle dove ieri pomeriggio si è diffusa subito la notizia della morte improvvisa del titolare di una azienda agricola, residente in località Forcella di Serravalle. Stando a quanto è stato possibile ricostruire, ieri pomeriggio, intorno alle 15, il 67enne è andato ai pascoli per riprendere alcune mucche che erano uscite dalla stalla. È in quel momento che Peparello ha accusato un malore improvviso.
Non è riuscito nemmeno a chiamare aiuto: accasciato a terra è stato ritrovato dal figlio Raul che si trovava insieme ad un amico. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e sul posto sono giunti i sanitari del 118. Disperati i tentativi di salvargli la vita ma per l’allevatore non c’è stato nulla da fare. Il malore gli è stato fatale.
Una perdita che ha colpito l’intera comunità dove Peparello era noto per la sua azienda agricola e i suoi animali. Lascia i figli, Sonia e Raul, candidato alle prossime elezioni comunali a sostegno di Ferruccio Minnozzi, avversario di Emiliano Nardi. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Camerino per ricostruire gli ultimi minuti drammatici dell’uomo. Probabilmente è stato un infarto a causare la morte dell’allevatore 67enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA