Si è spento Giancarlo Santanatoglia, fondatore di Autovass: 22 giorni fa era mancato il fratello Guido

Si è spento Giancarlo Santanatoglia, fondatore di Autovass: 22 giorni fa era mancato il fratello Guido
Si è spento Giancarlo Santanatoglia, fondatore di Autovass: 22 giorni fa era mancato il fratello Guido
3 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Agosto 2022, 02:55 - Ultimo aggiornamento: 13:21

SAN SEVERINO  - Se n’è andato anche Giancarlo, nella giornata di mercoledì 17 agosto, ad appena 22 giorni di distanza dal fratello maggiore Guido. E con Giancarlo Santanatoglia scompare la seconda grande personalità dell’imprenditoria settempedana, legata indissolubilmente al marchio Autovass. Era tanta la passione per i motori, ereditata da Guido e Giancarlo dal padre e dal nonno Nicola, quest’ultimo fondatore dell’azienda divenuta poi Farabollini di Treia.

La grande impronta verso l’imprenditoria spinse i fratelli Guido e Giancarlo, verso la fine degli anni ’60, ad aprire l’autosalone Autovass, ancora un punto di riferimento del settore sul suolo settempedano. Nella vita, come il fratello Guido, è rimasto un uomo sobrio, portatore di valori autentici come l’onestà e il desiderio di puntare sempre in alto, ma anche affidabile e serio. Rispetto al fratello Guido, Giancarlo poteva apparire più burbero, soprattutto quando il discorso lambiva l’argomento calcio. Tanto uniti nella vita e nell’attività imprenditoriale, quanto divisi in quel che concerneva il rettangolo di gioco. Più compìto e riflessivo Guido che amava i colori rossoneri, maggiormente acceso Giancarlo, tifoso doc della Juventus che si era accostato, per un periodo, anche ai colori della compagine locale della Settempeda.

Di recente il declino fisico di Giancarlo, accentuato dalla notizia della morte di Guido, ed il saluto definitivo all’età di 84 anni. I funerali stamane, alle 9.30, partendo dalla sala del commiato del Tempio degli Angeli per il Santuario della Madonna dei Lumi, dove ad attenderlo ci saranno la moglie Nara, la figlia Emanuela, i nipoti Michele e Nicola che hanno ereditato le redini dell’attività all’autosalone Autovass e i tanti amici e conoscenti di un altro grande personaggio dell’imprenditoria settempedana che ha abbandonato la scena nel corso della torrida estate settempedana. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA