Si spaccia per il fratello gemello: ventenne anconetano denunciato

Si spaccia per il fratello gemello: ventenne anconetano denunciato
Si spaccia per il fratello gemello: ventenne anconetano denunciato
di Benedetta Lombo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Novembre 2020, 03:35

SAN SEVERINO  - Fermato dai carabinieri, si spaccia per il fratello gemello, ma i militari non si fidano, gli prendono le impronte digitali e lo smascherano. Ventenne anconetano denunciato. È successo lo scorso sabato mattina a San Severino dove i militari della locale stazione hanno sorpreso per le vie del centro un ventenne disoccupato, residente in un comune della provincia di Ancona, già destinatario di un foglio di via obbligatorio dal territorio settempedano perché lo scorso agosto era stato sorpreso sempre dai carabinieri di San Severino con dello stupefacente. 

 
Il giovane, nel tentativo di evitare di essere allontanato nuovamente dal paese, ha riferito ai militari di essere suo fratello gemello omozigote, in tutto e per tutto identico al giovane, ma diversamente da lui senza alcun provvedimento amministrativo o giudiziario pendente. Ha anche mostrato ai militari la carta d’identità del fratello. I carabinieri hanno voluto approfondire e lo hanno sottoposto a foto-segnalamento, così da evidenziarne le impronte digitali ed accertare la verità: le impronte hanno appurato che il giovane fermato dai militari era effettivamente quello destinatario del foglio di via e non il fratello gemello, come aveva voluto far intendere. È scattata la denuncia per falsa attestazione o dichiarazione ad un pubblico ufficiale sull’identità o qualità personali o di altri ed è stato segnalato per la violazione alla misura di prevenzione che gli era stata notificata la scorsa estate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA