S.Severino, stroncato da malore
a 62 anni mentre passeggia

Il 118
Il 118
1 Minuto di Lettura
- Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 13:24

SAN SEVERINO -  Stava camminando nel campo quando improvvisamente è stato colto da malore e si è accasciato a terra. L’uomo, Domenico Iacoboni, 62 anni, di Campofilone (provincia di Fermo), è spirato poco dopo. E’ successo poco dopo mezzogiorno di ieri in una azienda agricola di Colleluce di San Severino Marche. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo da parte del medico e degli infermieri del 118 di Macerata. Il sessantaduenne ieri mattina era partito da Campofilone per andare a trovare la cognata ed il fratello a San Severino Marche, per trascorrere una giornata con loro in campagna. Ha raggiunto nel campo la cognata che doveva eseguire dei lavori poi è tornato indietro. Lungo il tragitto però si è sentito male e si è accasciato. La donna si è accorta che il cognato era a terra, così lo ha subito raggiunto, ha praticato il massaggio cardiaco e nel frattempo ha avvertito il 118. Poco dopo sul posto è giunta l’ambulanza. Il medico ha fatto di tutto per salvare l’uomo dalla morte, ma ogni tentativo è stato vano. L’uomo è deceduto pochi minuti dopo. La salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Fermo dove è stata allestita la camera ardente. Sconvolti il fratello e la cognata per la scomparsa del loro congiunto. Domenico Iacoboni viveva a Campofilone, in provincia di Fermo, insieme all’anziana mamma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA