Spaccio di droga: cocaina in auto e in casa, pusher arrestato a San Severino Marche

Spaccio di droga: cocaina in auto e in casa, pusher arrestato a San Severino Marche
Spaccio di droga: cocaina in auto e in casa, pusher arrestato a San Severino Marche
2 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Settembre 2022, 15:53 - Ultimo aggiornamento: 20:13

TOLENTINO - Cocaina in auto e in casa: scatta l'arresto. I militari della Compagnia di Tolentino, sabato pomeriggio, hanno effettuato servizi specificamente finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, monitorando luoghi segnalati come potenziali piazze di distribuzione e acquisto di droghe. In tale contesto, nel corso di un posto di controllo effettuato dai carabinieri della Stazione di San Severino Marche e dai militari dell’Aliquota Radiomobile, è stato fermato e controllato un uomo, trentacinquenne di origini albanesi che, alla vista degli operanti è apparso subito particolarmente agitato.

Dosi all'interno dell'auto

La prima attività ispettiva sull’autoveicolo di cui era alla guida, ha consentito di trovare 3 dosi di cocaina da un grammo circa ciascuna, pronte per essere consegnate, e confezionate all’interno di ritagli di una busta di colore blu e verde.

Controlli nell'abitazione

I militari hanno pertanto proseguito estendendo le attività di perquisizione all’abitazione del soggetto; all’interno della camera da letto i carabinieri hanno trovato un piatto con residui di stupefacente e con sopra una confezione di cellophane con 17 grammi di cocaina. Ulteriore droga dello stesso tipo, ancora non tagliata e pertanto dalla consistenza più dura era invece nascosta in un barattolo contenente riso. I militari hanno poi sequestrato un bilancino di precisione e numerosi ritagli di buste destinati al confezionamento dello stupefacente (tra cui la busta blu e verde da “spazzatura” utilizzata per le dosi che l’uomo aveva al seguito), anch’essi posti sotto sequestro. All’esito delle attività l’uomo è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio e dovrà essere accompagnato in udienza con il rito direttissim

© RIPRODUZIONE RISERVATA