San Severino, barista "troppo" sveglia:
truffatrice della banconota in fuga

Sabato 23 Giugno 2018
San Severino, barista "troppo" sveglia: truffatrice della banconota in fuga

SAN SEVERINO - Tentata truffa, con una banconota da 50 euro, a San Severino. Una donna dall’apparente età di trent’anni, capelli neri, non molto alta ed abbastanza robusta di corporatura, con accento dell’est, si è presentata intorno alle 18.00 di giovedì scorso al Blue Moon Cafè. Ha chiesto alla barista una bibita energetica del costo di 3 euro accennando al pagamento con una banconota da 50. Subito dopo, però, ci ha ripensato, dicendo di voler pagare in moneta, ma disponeva di soli 30 centesimi. Cosicché ha optato di nuovo per il saldo con la banconota, asserendo di volere il resto. La barista, confusa ma non abbastanza da cadere nel tranello, ha replicato che secondo lei la cliente non aveva pagato. Poiché la stessa insisteva nel pretendere il resto la donna ha aperto la cassa dove, per sua fortuna, aveva da poco contato l’incasso parziale, verificando che erano presenti soltanto due banconote da 50 euro, le stesse di qualche minuto prima. A tale replica la cliente è andata su tutte le furie e, con la scusa di andare a cercare «qualcuno che parla italiano meglio di me», ha guadagnato l’uscita. La barista, certa di aver subìto un tentativo di raggiro, ha inseguito la giovane di cui però, sulla strada del rione, non vi era più traccia. Non è il primo episodio di questo tipo denunciato in zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA