Il badante irrompe e tenta di violentarla, poi la insegue anche in casa del padre: manette dopo la notte choc

Il badante irrompe e tenta di violentarla, poi la insegue anche in casa del padre: manette dopo la notte choc
Il badante irrompe e tenta di violentarla, poi la insegue anche in casa del padre: manette dopo la notte choc
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Marzo 2022, 17:25

SAN SEVERINO - Entra in casa di una donna, la spoglia, la aggredisce e cerca di violentarla, arrestato un badante moldavo 35enne. Il giovane era in prova da qualche giorno, si era trasferito a casa del padre della vittima che, convalescente, aveva avuto bisogno di assistenza in casa.

Si innamora della dipendente e la tormenta anche dopo che si è licenziata: scatta l'ammonimento per il datore di lavoro 60enne

 

Tutto è successo ieri notte a San Severino. Erano circa le 23, la donna era al letto, era in dormiveglia quando ha sentito dei rumori provenire da un’altra stanza della casa, il tempo di capire cosa stesse succedendo e si è trovata il 35enne badante del padre in camera da letto. Il giovane, in piedi davanti a lei, le avrebbe detto qualcosa che ha suonato come «Sono un uomo, devi assecondare le mie esigenze». Per frtuna è riuscita a infilarsi i pantaloni e ancora scalza sarebbe scappata dal padre che vive non tanto distante da lei. Una volta in casa del genitore, la donna ha raccontato tutto, ha chiamato il 112 chiedendo l’intervento immediato di una pattuglia dei carabinieri, poi padre e figlia si sono chiusi in casa chiudendo tutte le finestre per impedire al moldavo di entrare. Pochi istanti e il 35enne ha sfondato il portone di ingresso ed è entrato. La donna nel frattempo si era nascosta in camera, il badante ha sfondato anche quella porta e a quel punto sarebbe intervenuto il padre. Questione di secondi e in casa sono intervenuti i carabinieri della locale Stazione guidata dal luogotenente Massimiliano Lucarelli, i militari hanno bloccato l’uomo e lo hanno arrestato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA