Lavora come cameriere dopo la maturità, poi sceglie l’estero e diventa un imprenditore

Sabato 19 Giugno 2021 di Monia Orazi
Il giovane imprenditore settempedano Anthony Del Conte

SAN SEVERINO - Da cameriere a imprenditore: è la storia di un giovane settempedano che non si è arreso alle difficoltà di trovare lavoro in Italia. Antony Del Conte a 32 anni, di cui sette vissuti all’estero, ha appena realizzato il sogno di avviare un’attività tutta sua a Valencia in Spagna, dove vive con la moglie Lara e il figlio Tobias.

 

«Dopo il Liceo scientifico non ho voluto proseguire l’università - racconta - ho lavorato per cinque anni in Trentino, al soggiorno don Orione di Soraga, come cameriere prima e poi come responsabile dell’albergo, insieme ai titolari. A stagione finita tornavo a San Severino, ho lavorato con Alberto Rastelletti e la moglie da Ninetta, mi hanno fatto appassionare al mondo del turismo. Un’estate ho conosciuto Lara, una ragazza argentina venuta a San Severino per studiare italiano con Edulingua, ci siamo innamorati e l’ho seguita, andando a vivere in Argentina per tre anni».

Oltreoceano Anthony si fa valere, diventa direttore di un albergo a quattro stelle a Cordoba: «La vita in Argentina non è facile per un europeo, ci sono dei problemi difficili, come la fortissima inflazione al 40, 45 per cento, scarsa sicurezza. Non è stato facile adattarsi, così con mia moglie Lara abbiamo deciso di venire in Europa, in Spagna. Siamo a Valencia da quattro anni e ci troviamo benissimo, abbiamo avuto un bambino, Tobias che adesso ha 11 mesi. Ho lavorato per un anno e mezzo come direttore di un grande marchio di alberghi a Valencia, poi ho deciso di tentare qualcosa di diverso per avere più tempo e stare con la mia famiglia. Ho lavorato per due anni in un’agenzia immobiliare e mi sono subito trovato bene in questo settore, mi ha permesso di avere una migliore qualità di vita». 

Con l’esperienza accumulata e i contatti sviluppati Antony Del Conte ha deciso di mettersi in proprio, aprendo la Belinking real estate: «Ho realizzato il sogno di aprire la mia agenzia immobiliare, mi sono messo in società con un’amica argentina, si chiama Belinking perché mette insieme i desideri di chi cerca e chi vuole vendere la casa. Si rivolgono a noi sia spagnoli che pubblico internazionale. Ora lavoro con il mio stile, mi sento più libero te a gestire una cosa mia. Adesso il virus è in regresso, indossiamo solo la mascherina, ma di fatto abbiano una vita normale. Da due settimane è stato tolto anche il coprifuoco».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA