Stadio Tubaldi, restyling da 1,6 milioni: la giunta dà il via libera ai lavori aspettando la serie C

Stadio Tubaldi, restyling da 1,6 milioni: la giunta dà il via libera ai lavori aspettando la serie C
Stadio Tubaldi, restyling da 1,6 milioni: la giunta dà il via libera ai lavori aspettando la serie C
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Luglio 2022, 06:35 - Ultimo aggiornamento: 18:15

RECANATI  - Lavori di adeguamento dello stadio Tubaldi alla serie C: la giunta approva i progetti e annuncia che a quegli interventi si aggiungeranno parcheggi, viabilità, sicurezza, pista per il salto in lungo e salto triplo e l’ulteriore spazio per gli allenamenti dei ragazzi. «Ora la stadio Nicola Tubaldi è per tutti e sarà per tutti - spiega il Comune -, con l’aggiunta di un ulteriore spazio per gli allenamenti dei bambini a fianco del calciotto e il rifacimento della pista per il salto in lungo ed il salto triplo». 
 
Il costo per adeguare lo stadio alla serie C è di un milione e 641mila euro «dai quali - evidenzia l’ente - bisogna sottrarre l’Iva (circa 300mila euro) che verrà recuperata e utilizzata per finanziare gli asfalti del 2023». Poi l’amministrazione tiene a precisare che «le tribune, l’impianto di illuminazione e il sistema di videosorveglianza e di sicurezza servono alla città: alla Recanatese come alle federazioni, al Coni, alle scuole, per i giochi della gioventù, per manifestazioni ed eventi. Un ulteriore milione, dal quale detrarre l’Iva per circa 190mila euro - prosegue il Comune -, verrà utilizzato per il grande parcheggio per bus e auto e per la viabilità a servizio dell’intera area: palasport, pala ginnastica, calcio a 5, palestra della scuola Patrizi e del liceo scientifico. Un parcheggio che era comunque da realizzare, in quanto già previsto e necessario per l’ampliamento del palazzetto della sport, con la spesa prevista di 380mila euro. Sarà un’area parcheggio adeguata, in una zona dove i posti macchina sono insufficienti anche per chi ci abita».


Il Comune ne approfitta, poi, per fare un breve excursus sugli interventi effettuati nel settore sportivo. «A Villa Musone - prosegue l’ente - è stato realizzato il sintetico. Il palasport è stato prima portato a mille posti dopo la promozione in serie A2, ora a duemila con fondi Coni, ai quali si sono aggiunti fondi comunali con un investimento che supera i 2 milioni di euro. Sono state sistemate diverse palestre scolastiche, a partire da quella di palazzo Venieri, usata dalla scuola e anche dalla boxe. Sono state trovate soluzioni per aiutare la pallavolo e le bocce che hanno trovato spazio a Le Grazie. Sempre per le bocce sono state sistemate le strutture all’aperto del Rione Mercato e di Villa Teresa. Con i quartieri, grazie alle convenzioni, sono state potenziate le strutture sportive rionali, dal campo di beach a Bagnolo, al centro di Santa Lucia, allo spazio de La Fratesca diventato luogo della mountain bike. È in via di ultimazione l’intervento di sistemazione della ciclabile del Potenza e presto inizierà quello del Musone grazie ai finanziamenti statali erogati dalla Regione. Con i fondi reperiti dal Pnrr verranno sistemati il campetto di Castelnuovo e l’ex Club Aquila nel Rione Mercato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA