Rapina choc a volto coperto in un kebab
Titolare accoltellato, preso il bandito

Giovedì 19 Ottobre 2017
Il kebab teatro della rapina

RECANATI - Emergenza sicurezza a Recanati. Mercoledì sera, attorno alle 20, un uomo con il volto coperto da un casco, dopo essere arrivato in sella a un motorino, lasciato poco distante, è entrato in un locale di via Dalmazia, gestito da un marocchino, che propone la specialità orientale del kebab. Il malvivente, che poi si rivelerà un giovane di 35 anni - un albanese da tempo residente in città e noto alle forze dell’ordine per piccoli precedenti - visto che nel negozio non c’erano clienti, è entrato con fare deciso e, armato di un coltello, ha subito minacciato il titolare, intimandogli di consegnare l’incasso. Il proprietario ha reagito e il rapinatore lo ha colpito con il coltello. Una colluttazione durata pochissimo: il titolare del negozio ha cercato di difendere l’incasso e, l’altro si è appropriato addirittura del registratore di cassa contenente i soldi - circa 400 euro - guadagnati nel corso della giornata. Il malvivente, dopo aver ferito il titolare, è subito uscito dal negozio per darsi alla fuga a piedi mentre il titolare, che lamentava ferite ad una mano ed al volto, ha chiesto aiuto.

Che per il rapinatore non fosse la serata giusta si è capito di lì a poco quando, sul posto, è capitata una pattuglia dei carabinieri della locale stazione che stava svolgendo un servizio di controllo del territorio proprio nella zona. Un attimo e i carabinieri si sono subito messi alla ricerca del malvivente che di strada ne aveva fatta ben poca tanto che è stato fermato dopo aver percorso poche decine di metri. I militari hanno quindi provveduto a fermare il rapinatore, poi condotto in caserma e arrestato mentre il commerciante, ferito, si è recato al Punto di primo intervento di Recanati per le cure del caso e, successivamente, è stato trasferito con un’ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova. 

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 16:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA