Impegno nell'emergenza Covid, il medico Sartelli nominato Cavaliere della Repubblica

Sabato 15 Maggio 2021 di Giulia Sancricca
Il medico Massimo Sartelli

RECANATI - Anche un recanatese tra gli operatori sanitari che hanno ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per l’impegno profuso in questo periodo di emergenza sanitaria. È il medico chirurgo Massimo Sartelli, in forza all’ospedale di Macerata ed impegnato, sin da marzo dello scorso anno, nel coordinamento delle attività legate al Covid.

LEGGI ANCHE:

Itinerario per Loreto, nuove edicole sacre e luoghi di meditazione: così Recanati punta sul turismo religioso

 

 

«La mia onorificenza è quella di tutti gli operatori che lavorano da un anno e mezzo all’emergenza sanitaria - dice -. Sono diverse quelle assegnate all’Area vasta 3, ma non potendo consegnare a tutti il riconoscimento sono stati scelti dei rappresentanti. Io sono uno di questi - spiega Sartelli -. Per me è un onore, ma lo è soprattutto rappresentare tutti gli operatori sanitari che sono stati i veri attori della pandemia. Inizialmente molti di loro si sono anche contagiati e c’è stato chi ha perso la vita. Dopo un anno e mezzo - confida - c’è molta stanchezza, ma si resiste per far proseguire sia l’attività legata al Covid sia quella ordinaria che ora deve ripartire».

Nello specifico, Sartelli è stato impegnato nei diversi nosocomi della provincia: «Io lavoro all’ospedale di Macerata - dice - ma mi sono spostato anche negli altri ospedali per i ruoli di responsabilità e coordinamento che ho ricoperto nella gestione dell’emergenza. Per questa onorificenza hanno identificato alcuni rappresentanti per premiare tutti gli operatori. Bisogna dire che l’Area vasta 3 è forse una delle Aree vaste che più si è impegnata nel Covid in tutta la regione». Il riconoscimento è già stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale ma per la consegna bisognerà attendere la cerimonia ufficiale. Stando a quanto si legge nella determinazione delle onorificenze, potranno essere conferite nelle ricorrenze del 2 giugno e del 27 dicembre prossimi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA