iGuzzini, primo trimestre del 2022 al top: «Bella soddisfazione, il migliore della nostra storia»

Giovedì 5 Maggio 2022 di Daniel Fermanelli
iGuzzini, primo trimestre del 2022 al top: «Bella soddisfazione, il migliore della nostra storia»

RECANATI -  L’azienda di illuminazione iGuzzini, fondata nel 1959 a Recanati e parte del gruppo svedese Fagerhult dal 2019, ha reso noti i dati del primo trimestre 2022. Risultati che confermano il trend positivo del 2021 e indicano una crescita che supera anche i dati pre-Covid, con performance di vendite 2022 che vanno oltre il budget previsto. Dopo i 42 esuberi dello scorso mese di dicembre prosegue dunque l’inversione di tendenza dell’azienda. 

 


«Grazie alla strategia sviluppata dal Ceo Cristiano Venturini, in carica dal 2020, e con azioni previsionali che si sono rivelate vincenti rispetto al contesto storico, l’azienda è cresciuta a doppia cifra nei paesi del Far East (Apac) ed Europa. Registrano inoltre una crescita Sud America, Medio Oriente, West e East Africa, Uk e Irlanda - si legge in una nota dell’azienda -. Il Margin Trend Ebit di periodo (13,3%) supera le previsioni e la percentuale Ebidta net Sales è la migliore di sempre (17%). Si tratta di indicatori importanti correlati non solo all’incremento dei volumi di vendita, ma anche all’ottimizzazione dei processi di business, all’attenta gestione operativa e logistica del magazzino e all’accurato governo del flusso di cassa. Per iGuzzini il Q1 del 2022 corrisponde infatti al quasi azzeramento del Net Cash (- 0,3 euro Mio), nonostante il recente completamento dell’acquisizione della canadese Sistemalux nell’agosto 2021».

A questi risultati si somma la scelta, attuata in contro tendenza a partire dalla pandemia, di avere una commisurata scorta di materie e componenti che ha permesso all’azienda di affrontare fluidamente l’attuale difficoltà di approvvigionamento che ha coinvolto l’intera filiera industriale. È stato quindi possibile per iGuzzini assicurare la fornitura di prodotti a fronte di una domanda crescente e soddisfare le commesse internazionali, rispettando i tempi delle forniture per le più rilevanti architetture in tutto il mondo, lasciando il listino invariato.


Il Ceo Venturini sottolinea alcuni aspetti: «Siamo orgogliosi dei risultati positivi di oggi, i migliori da quando l’azienda è stata fondata nel 1959. Siamo consapevoli che sono gli esiti degli investimenti che iGuzzini ha sostenuto coraggiosamente, in un biennio complesso come il 2020 e 2021, e dell’impegno encomiabile delle proprie persone. La strada tracciata è quella giusta e continueremo quindi a rafforzare e sviluppare il piano strategico dell’azienda che vede in design, sostenibilità, cultura e connettività i quattro driver fondamentali e pone le basi per una crescita futura ed etica».

 

Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA