Dubbi sulla dinamica dello schianto, slittano i funerali di Attilio Pierini

Venerdì 26 Giugno 2020
Attilio Pierini

RECANATI  - Ancora non ci sono certezze, ma potrebbero tenersi non prima di lunedì o martedì i funerali di Attilio Pierini, il cestista portorecanatese che ha perso la vita martedì scorso in un incidente stradale lungo l’autostrada A24, ai piedi del Gran Sasso. Ieri la salma era ancora all’ospedale di Teramo a disposizione degli inquirenti che stanno cercando di fare luce sulla dinamica del tragico schianto nel quale ha trovato la morte la bandiera del Basket Recanati. Continua a non essere chiaro cosa abbia provocato il violentissimo schianto tra la Audi Q5 condotta da Pierini, che si stava dirigendo a Roma con la moglie Francesca Polli, e il tir che proveniva in senso opposto. Da un lato c’è l’ipotesi del sorpasso azzardato del portorecanatese, dall’altra una sbandata da parte del camion. Proprio a causa delle nubi che circondano il fatto, gli inquirenti hanno deciso di approfondire le indagini disponendo per domani mattina l’autopsia sul corpo dell’atleta. Considerando i tempi necessari e il fatto che c’è comunque una domenica di mezzo, è probabile che la salma potrà rientrare a Porto Recanati non prima di lunedì. 

LEGGI ANCHE:

Attilio aveva 38 anni. A Recanati era stato una bandiera del basket

Attilio, 38 anni, bandiera del basket, muore contro un tir sull'autostrada. Grave la moglie, ucciso nello scontro anche il cane

© RIPRODUZIONE RISERVATA