Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaccini anti-Covid, cento iniezioni in un solo giorno. L’hub di Recanati marcia spedito

L'hub di Recanati
L'hub di Recanati
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Domenica 29 Agosto 2021, 10:37

RECANATI -«Cento inoculazioni in un giorno, i prossimi due sabati già pieni di prenotazioni e altri se ne aggiungono in quelli successivi». È grande la soddisfazione del sindaco di Recanati, Antonio Bravi, per i risultati che sta registrando il centro vaccinale a Villa Teresa, allestito dopo che l’amministrazione aveva fatto da tempo richiesta all’Asur per permettere ai recanatesi di non spostarsi dalla città per i vaccini.

Nonostante sia stato necessario attendere diversi mesi per l’apertura dell’hub, a causa di alcune lungaggini burocratiche, ora che il servizio è partito a pieno regime ed è attivo ogni sabato riscuote ogni volta il sold out. 
«Sta andando davvero bene - commenta il primo cittadino -, stamattina (ieri per chi legge, ndr) hanno ricevuto la dose circa cento persone. Avevamo cominciato con sessanta inoculazioni ogni sabato, poi i medici sono riusciti ad allargare il numero perché c’è stata la possibilità di farlo: iniziano un po’ prima e questo permette di accogliere un maggior numeri di richieste. Anche le prenotazioni vanno bene: per i prossimi due sabati è già tutto pieno e per quelli successivi ce ne sono già parecchie».

Ci si può prenotare utilizzando il link presente sul sito internet del Comune di Recanati. Il dato significativo che emerge dalle vaccinazioni effettuate all’hub è quello che riguarda l’età dei cittadini che ne fanno richiesta: «Non sono tanto gli anziani, visto che in molti avevano già ricevuto le dose, quanto invece i più giovani che decidono di vaccinarsi - aggiunge il sindaco Bravi -. Questo è importante anche in vista della riapertura delle scuole e dell’avvio delle lezioni. Cerchiamo di sensibilizzare tutti coloro che sono interessati da questo settore: studenti, insegnanti, personale scolastico, perché crediamo che sia l’unico modo per garantire che la scuola funzioni regolarmente senza le interruzioni che sono state attuate l’anno scorso».

Buona anche la percentuale di vaccinati nel Comune: «Siamo circa al 70% - dice il primo cittadino -. Non siamo tra le prime città, ma è comunque una discreta posizione». Non è però possibile rendere disponibile il servizio dell’hub vaccinale per altri giorni oltre il sabato: «Purtroppo non è possibile - spiega - perché i medici offrono il loro servizio solo fuori dall’orario di ambulatorio. Certamente, però, ora che è stato aperto rappresenta un punto di riferimento importante e lo manterremo attivo finché sarà necessario». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA