Civitanova, ancora raid nelle case
tre colpi tentati, uno va a segno

Raid nelle case
tre colpi tentati
e uno va a segno
CIVITANOVA - Mattinata da incubo nella zona del quartiere Risorgimento e in quella di San Marone, scia di furti e di colpi tentati: in un caso il ladro di turno è riuscito a fare irruzione all’interno e sono stati portati via i gioielli da una abitazione. Nella mattinata di ieri, intorno alle 10, sono arrivate ai carabinieri della Compagnia di Civitanova, guidata dal maggiore Enzo Marinelli, una serie di segnalazioni di colpi in appartamento. Da quanto emerso un uomo alto, almeno un metro e ottanta, con un accento dell’Est Europa, ha cercato di entrare in alcune abitazioni tra via Petrarca, via Pascoli e via Custoza. 
Ha agito incurante del fatto che in alcune case vi fossero i rispettivi proprietari. In una circostanza è stato il cane a mettere in fuga il malvivente, abbaiando e facendo sì che il proprietario si accorgesse della presenza sospetta. In un caso, invece, il colpo è stato messo a segno. Da una abitazione il ladro è riuscito a portare via alcuni gioielli e un telefono cellulare. È ancora da stimare il valore del bottino. Sul posto, in seguito alla segnalazioni, sono arrivate un paio di pattuglie di carabinieri. Ma quando i militari sono arrivati, del malvivente non c’era già più alcuna traccia. Vistosi scoperto e con i carabinieri alle calcagna, il ladro probabilmente ha preferito cambiare zona ed andarsene. Dopo l’arrivo dei militari dell’Arma, infatti, non sono arrivate ulteriori segnalazioni da parte dei residenti. Sono in corso le indagini per identificare l’autore dei colpi negli appartamenti.
Nei giorni a cavallo tra l’ultimi dell’anno e i primi di gennaio erano stati numerosi i colpi in abitazioni, messi a segno approfittando anche dei giorni di festa. Dal canto loro i carabinieri della Compagnia civitanovese hanno ulteriormente potenziato l’attività di controllo del territorio proprio per fronteggiare il fenomeno dei furti nelle abitazioni. Grande anche l’impegno nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Gennaio 2019, 08:20 - Ultimo aggiornamento: 22-01-2019 08:20

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO