Giulio Pellizzari ritorna nella sua Camerino: cena speciale nella taverna Di Mezzo

Giulio Pellizzari ritorna nella sua Camerino: cena speciale nella taverna Di Mezzo
Giulio Pellizzari ritorna nella sua Camerino: cena speciale nella taverna Di Mezzo
di Daniel Fermanelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 28 Maggio 2024, 05:05 - Ultimo aggiornamento: 16:15

CAMERINO Giulio Pellizzari, lo scalatore rivelazione del Giro d’Italia, è tornato a casa dopo le grandi performance nella corsa rosa. Camerte doc, il 20enne corridore è legatissimo alla sua città. E domenica sera, sul tardi, ha cenato con la famiglia nella taverna del terziero Di Mezzo. La sua presenza, ovviamente, non è passata inosservata.

 

Il racconto

«Quando si è sparsa la voce - racconta Donatella Pazzelli, presidente dell’associazione - tutti sono andati a salutare il nostro ragazzo prodigio.

C’eravamo io, il sindaco Roberto Lucarelli, i suoi amici degli altri due terzieri di Sossanta e Muralto, gli ex compagni di scuola e tanti curiosi. Ha salutato tutti con quella sua innata modestia e quel sorriso da bravo ragazzo cresciuto nella nostra città. Il Comune nel 2021 gli ha consegnato il premio Camerte dell’anno, organizzato dalla Pro loco: un riconoscimento conferito con lungimiranza, anticipando i tempi del suo grande successo». Sono in tanti a predire un futuro importantissimo per Giulio Pellizzari, che a scuola faceva pranzo di corsa in una stanza per poter andare ad allenarsi a Foligno. E l’amministrazione comunale ha organizzato per oggi, alle ore 19.15, una grande festa per il più giovane ciclista del Giro d’Italia.

L’evento è in programma al Sottocorte Village o in caso di maltempo all’Auditorium Benedetto XIII (località Colle Paradiso). Sarà un momento importante per celebrare il campione. «Abbiamo voluto organizzare questa giornata per dare un bentornato a Giulio Pellizzari - spiega il sindaco Roberto Lucarelli - che in questi giorni ci ha fatto sognare al Giro d’Italia con la sua forza, la sua costanza e il valore sportivo. Per noi è un vanto avere un giovane così impegnato e che ha raggiunto i massimi livelli in uno sport duro come quello del ciclismo».

 

La performance

«Ha corso nel palcoscenico più importante d’Italia - prosegue Lucarelli -, quindi è giusto che la città gli dia un bentornato e un grazie, perché con il suo volto ha portato anche il nome di Camerino in giro per l’Italia. Quindi oggi ci sarà un bel momento di ringraziamento e di augurio per un futuro ancora più importante e roseo a un ragazzo che, sicuramente, si metterà ancora di più in mostra nei prossimi anni. Ha la stoffa del campione, se non altro nel carattere con cui ha affrontato questo suo primo Giro d’Italia. Quindi tutta la cittadinanza è invitata all’evento di oggi per dare il bentornato a Giulio Pellizzari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA