Potenza, rimprovera un bambino
al parco, la madre lo prende a pugni

Rimprovera un bambino
al parco, la madre lo picchia
e lo manda all'ospedale
di Giulia Sancricca
POTENZA PICENA - «Leva quel bastone, è pericoloso per te e per altri piccoli» e toglie dalle mani di un bambino, che stava giocando in un parco pubblico, un grosso bastone. Sono bastate quelle poche parole, quel richiamo cortese in fin dei conti, per scatenare l’ira della mamma del bambino ammonito. E la donna ha preso a calci e pugni un quarantacinquenne del posto che, dopo l’aggressione, è finito all’ospedale. E anche lì è stato costretto a subire una seconda aggressione, sempre da parte dell’irascibile mamma. Per lui otto giorni di prognosi.
L’episodio in questione è avvenuto lo scorso 28 agosto in un giardino pubblico di Porto Potenza. Qualche giorno fa, al termine degli accertamenti e delle indagini scattate dopo la denuncia della vittima, i carabinieri della locale stazione, che fa capo alla Compagnia di Civitanova, guidata dal maggiore Enzo Marinelli, hanno identificato e denunciato la donna.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Novembre 2018, 10:11 - Ultimo aggiornamento: 18:52