Evade dagli arresti domiciliari, i carabinieri lo trovano all'alba ubriaco in un bar

Una pattuglia dei carabinieri durante un controllo
Una pattuglia dei carabinieri durante un controllo
di Benedetta Lombo
2 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Luglio 2021, 10:42

POTENZA PICENA - Evade dagli domiciliari, viene trovato dai carabinieri all’alba in un bar ubriaco. È accaduto alle prime ore di ieri. L’uomo, un tunisino di 37 anni, avrebbe dovuto essere nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari (sta scontando una pena diventata definitiva, ndr), ma di buon mattino è uscito di casa. Lo hanno trovato i carabinieri della Stazione di Potenza Picena durante un servizio perlustrativo di controllo del territorio dopo le 5 all’interno di un bar di un distributore di carburante lungo la Statale Adriatica nel territorio di Porto Potenza.

In quel bar infatti era stata segnalata al 112 la presenza di uomo in evidente stato di ebrezza alcolica che peraltro stava infastidendo e minacciando il gestore. Quando i militari dell’Arma sono arrivati sul posto hanno identificato l’extracomunitario e quando il 37enne ha realizzato la situazione, ha dapprima tentato la fuga tra la vegetazione, ma senza grande successo, dopodiché ha opposto resistenza nei confronti dei militari per evitare di essere fermato e controllato, indirizzando loro anche improperi ed insulti di ogni tipo.

Naturalmente per il nordafricano è scattato l’arresto e su disposizione dal sostituto procuratore Enrico Riccioni, è stato condotto presso gli uffici del Nucleo operativo e radiomobile per le operazioni di fotosegnalamento, poi ristretto nella camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima che si terrà questa mattina. L’arresto rientra nell’ambito del rafforzato controllo del territorio attuato dalle forze dell’ordine per l’estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA