La Granfondo di ciclismo “Nibali 5Mila Marche” entra nel circuito internazionale: sarà tappa del world tour

Lunedì 19 Aprile 2021 di Giulia Sancricca
La presentazione della Granfondo di ciclismo Nibali 5Mila Marche

PORTO RECANATI - La Granfondo Nibali - 5Mila Marche, a sei mesi dalla partenza in programma a Porto Recanati il prossimo 15 ottobre, è entrata a far parte del circuito Gran Fondo World Tour, raggiungendo il livello delle Granfondo di maggior interesse a livello internazionale. Un riconoscimento che apre la strada all’impegno che l’amministrazione comunale ha messo in campo per ottenere la bandiera gialla riservata ai Comuni bike friendly e per realizzare tutti gli eventi collaterali alla manifestazione del prossimo autunno. 

 

 

«Questa notizia ci rende ancora più orgogliosi - dice il consigliere con delega allo Sport, Emiliano Giorgetti - come città e come mondo sportivo portorecanatese. Viene in qualche modo riconosciuto il grandissimo lavoro che sta portando avanti la macchina organizzativa della Granfondo Nibali, regalando ancora più soddisfazioni alla nostra città. In questo modo riusciamo a raggiungere la cima dell’Olimpo internazionale del ciclismo. Siamo in trepidante attesa - annuncia - per questo evento, ma anche per tutte le manifestazioni che precederanno la Granfondo».

Si tratta, infatti, di un evento che farà da traino anche al turismo cittadino, come spiega l’assessore di riferimento Angelica Sabbatini: «È per noi una grande opportunità - dice - perché significa permettere agli operatori turistici di continuare a lavorare anche dopo l’estate. Ci viene poi dato modo di farci conoscere come una città a misura del turista in bicicletta. Non solo le Marche sono territorio bike friendly, ma Porto Recanati lo è altrettanto, soprattutto per gli amanti della bici che si muovono con la famiglia. Il nostro centro permette di coniugare la passione per lo sport alla vacanza familiare».

È per questo motivo che numerosi eventi dedicati al settore partiranno già dal 2 giugno: «L’inaugurazione del percorso alla Pineta è stata spostata dai primi di maggio a quella data per avere più certezze rispetto alla pandemia. Nell’allestire poi la stagione dell’Arena Gigli stiamo anche valutando eventi collaterali alla Granfondo». 

Ma nello specifico l’impegno riguarda la conquista della Bandiera Gialla: «Entro il 30 aprile presenteremo la nostra candidatura - prosegue la Sabbatini - e, qualora non ci fossero problemi, la consegna dovrebbe avvenire a giugno. Sarebbe un riconoscimento da aggiungere a quello che ci ha già resi molto soddisfatti della Bandiera Verde. Speriamo poi di ottenere anche quella Blu, che manca da qualche anno a Porto Recanati, e per la quale, comunque, tutti gli anni abbiamo candidato la città. Crediamo di non aver mai avuto nulla di meno rispetto alla qualità delle acque delle città vicine. Certo i margini di miglioramento ci sono, ma è altrettanto vero che, soprattutto nell’ultima stagione, i punti prelievo hanno dato sempre buoni risultati, quindi - conclude - ci aspettiamo un esito positivo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA