Spaccata al negozio di vestiti, ma è sorpreso dal carabiniere in borghese: arrestato dopo la colluttazione

Giovedì 16 Gennaio 2020
Porto Recanati, spaccata al negozio di vestiti, ma è sorpreso dal carabiniere in borghese: arrestato dopo la colluttazione

PORTO RECANATI - Ennesimo furto con spaccata nel negozio di abbigliamento sportivo Aw Lab in centro a Porto Recanati. Il ladro, un 26enne di origine nigeriana ma nato in Italia, è stato bloccato dai carabinieri della locale stazione di viale Europa con la refurtiva in mano. E’ accaduto la scorsa notte poco dopo la mezzanotte. Il giovane ha prima spaccato la vetrina con una grossa pietra e poi è entrato nel negozio portando via una ventina di capi d’abbigliamento griffati.

LEGGI ANCHE:
Un neonato mummificato trovato nella tomba sopra ad una bara: è giallo al cimitero

Due rapine in banca in ventiquattr'ore: i banditi traditi dalle tracce biologiche

Non si è reso conto, però, che in quel momento stava rientrando un carabiniere in borghese che è si è trovato ad essere spettatore del furto. Il militare, senza perdere di vista il ladro, ha immediatamente avvisato i colleghi facendo arrivare sul posto nel giro di pochi minuti la pattuglia in servizio. Il giovane è stato immediatamente fermato a pochi metri dall’attività commerciale danneggiata. In un primo momento il ladro ha opposto resistenza e tentato di fuggire ma è stato bloccato dai carabinieri e accompagnato in caserma con tanto di refurtiva addosso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA