Turisti trovano il rosmarino negli spaghetti alle vongole, momenti di tensione in uno chalet

Lunedì 12 Luglio 2021 di Giulia Sancricca
La polizia locale in una foto di repertorio

PORTO RECANATI - Il rosmarino della discordia. È stata questa erba aromatica, utilizzata dal cuoco dello chalet Bora Bora Beach di Porto Recanati negli spaghetti alle vongole, a far salire la tensione. In una domenica di mare dove il relax dovrebbe essere l’ingrediente principale, due coppie di Spoleto a pranzo nel balneare di Mauro Monachesi non si sono trattenute nel manifestare il proprio disgusto nei confronti del piatto.

 

 

«Erano a pranzo - racconta il titolare - quando ad un certo punto, probabilmente per non pagare il conto, hanno trovato la scusa del rosmarino che noi utilizziamo negli spaghetti alle vongole per alzare i toni con i nostri camerieri, sostenendo che quel condimento non andava bene. Non soddisfatti di aver creato confusione, si sono alzati e si sono diretti verso la cucina. Avrebbero voluto aggredire il cuoco ma, per fortuna, io e altri due ci siamo messi a difesa della porta di servizio e non li abbiamo fatti entrare. Abbiamo chiamato i carabinieri, ma i militari di Porto Recanati erano impegnati con i servizi di controllo per i mercatini, così siamo stati ricontattati dai loro colleghi di Civitanova. Fortunatamente - prosegue - ad un certo punto le acque si sono calmate. I clienti hanno pagato il conto e se ne sono andati lasciando una recensione negativa. Più tardi è venuta la Polizia Locale per chiederci come fossero andati i fatti. Stiamo valutando se sporgere denuncia».
 

Ultimo aggiornamento: 13 Luglio, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA