Porto Recanati, il pusher a "reddito zero"
aveva due case, un bar e tre conti correnti

Il pusher a "reddito zero"
aveva due case, un bar e tre
conti correnti: maxi sequestro
di Benedetta Lombo
PORTO RECANATI - Con i soldi dello spaccio aveva comprato due appartamenti arredati con finiture e arredi di pregio, un posto auto, aveva aperto tre conti correnti e una società con cui gestiva un bar con la moglie. È stato tutto sequestrato e a breve sarà confiscato. Il valore commerciale del patrimonio supera i 100.000 euro, a fronte di dichiarazioni dei redditi prossime allo zero.

Pusher nigeriano in manette, contestate 200 cessioni di eroina

Oltre a questa misura di prevenzione patrimoniale, il Tribunale di Ancona ha disposto anche una misura di prevenzione personale che il pusher, Abdel Monumain Safhi, sconterà appena uscirà dal carcere di Montacuto. Si tratta di uno dei primi provvedimenti adottati in provincia ed è frutto di un’attività interforze che ha visto convergere gli sforzi investigativi di polizia, carabinieri e guardia di finanza.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Ottobre 2019, 06:20 - Ultimo aggiornamento: 06:20