Fuochi artificiali, affonda una piattaforma «Ma l’evento è stato un successo»

Fuochi artificiali, affonda una piattaforma «Ma l evento è stato un successo»
Fuochi artificiali, affonda una piattaforma «Ma l’evento è stato un successo»
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Martedì 30 Agosto 2022, 02:15 - Ultimo aggiornamento: 11:35

PORTO RECANATI - In stand by per due settimane, rimandati per la seconda volta, ma alla fine anche i fuochi d’artificio sul litorale di Porto Recanati hanno dato spettacolo e soddisfatto le aspettative del pubblico. Nemmeno l’inconveniente relativo a una piattaforma che è affondata prima dello spettacolo è riuscito a fermare la tradizione portorecanatese, sebbene lo spettacolo sia stato leggermente ridotto. 
 

È il sindaco Andrea Michelini che ci tiene a sottolineare come «lo spettacolo pirotecnico sia tornato alla vecchia tradizione, combaciando con la festa del patrono come è accaduto fino a metà degli anni ‘70. Poi l’azienda turistica decise di spostarli a Ferragosto per coinvolgere tutti i turisti presenti. Quest’anno, senza volerlo, si è tornati ad una antica tradizione. È stata una serata da tutto esaurito. Abbiamo ricevuto i complimenti da tutti: ospiti e cittadini. La stagione estiva è sicuramente stata molto positiva: sono tornate le presenze straniere, non solo dalla Germania come eravamo soliti vedere, ma anche dall’Olanda, dalla Francia e dall’Inghilterra». Tornando ai fuochi d’artificio e alla piattaforma affondata, ieri erano al lavoro la Capitaneria di porto e l’azienda che si è occupata dell’installazione per risalire alle cause che hanno portato all’affondamento. L’ultimo weekend di agosto è stata anche l’occasione per stilare un primo bilancio della stagione estiva e guardare alla mission cui l’amministrazione Michelini aveva mirato sin dall’insediamento: la destagionalizzazione delle presenze turistiche.

Stagione ricca 

«I fuochi d’artificio e la festa del patrono hanno rappresentato il coronamento di una stagione a ricca e interessante sia di eventi che di presenze turistiche - commenta l’assessore Giuseppe Casali -. È ancora presto per fare bilanci, ma parlando con alcuni operatori li ho sentiti soddisfatti. I primi frutti raccolti provengono sicuramente dai collegamenti gratuiti tra la nostra città e quelle di Recanati e Loreto. Ora chiaramente aspettiamo la fine della stagione per riprendere la programmazione che vede unite queste tre realtà turistiche per mettere in moto offerte che possano essere realizzate insieme. Abbiamo il sentore che questa collaborazione sia apprezzata anche dagli operatori turistici perché vedono la possibilità vera di dare una svolta alle presenze in città grazie alla destagionalizzazione. Il nostro è un turismo tradizionalmente familiare, tranquillo, e questa caratteristica può essere valorizzata se riusciamo a offrire opportunità tutto l’anno. Non nascondo però la preoccupazione legata ai rincari cui sia l’amministrazione che le famiglie dovranno far fronte e che inevitabilmente incideranno anche sul turismo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA