​Fuoco e fumo nella sede del centro operativo comunale, un vigile urbano accorre e blocca l'incendio

L'intervento dei vigili del fuoco
L'intervento dei vigili del fuoco
3 Minuti di Lettura
Sabato 24 Aprile 2021, 09:00

PORTO RECANATI - Momenti di paura ieri pomeriggio al piano terra del palazzo comunale in piazza del Borgo, a Porto Recanati. Erano circa le 15 quando l’addetta alle pulizie ha notato del fumo provenire dalla sede del Centro operativo comunale, dove opera la Protezione civile.

LEGGI ANCHE:

Porto Recanati diventa un set cinematografico, a maggio le riprese del film su Mia Martini

Immediatamente ha dato l’allarme ed è intervenuto un agente della polizia locale. «Il vigile mi ha chiamato per chiedermi le chiavi dell’ufficio - dice il sindaco Roberto Mozzicafreddo - perché in quel momento era chiuso e non riuscivano ad accedere per intervenire. Il tempo di scendere ed era già riuscito ad aprire la stanza. È stato l’agente della polizia locale a bloccare le fiamme con l’estintore. Abbiamo avvertito i vigili del fuoco, ma in realtà il pericolo era già scampato». 

Dopo il primo intervento prestato dall’agente della polizia locale è intervenuta una squadra dei vigili del fuoco di Civitanova per domare definitivamente le fiamme e ricostruire le cause che potrebbero aver innescato l’incendio. «È esclusa la matrice dolosa - ha subito chiarito il primo cittadino -; probabilmente si tratta di una causa accidentale. Fortunatamente non ci sono stati feriti e non sono stati registrati danni ingenti. Sono stati registrati soprattutto danni da fumo alle pareti della stanza e quelli causati dalla polvere dell’estintore. Comunque, tutto circoscritto è rimasto a quell’ufficio. Ora bisognerà ripulire tutto».

Il Centro operativo comunale è frequentato solo nei momenti di emergenza, «ma il coordinatore della Protezione Civile - sottolinea il sindaco - si reca sul posto quotidianamente per occuparsi della gestione di pratiche e documenti. Sono sempre impegnati, soprattutto in questo momento di pandemia in cui si stanno occupando dei turni per la gestione delle presenze al centro vaccinale di Civitanova».

© RIPRODUZIONE RISERVATA