Eseguita l'autopsia: anziano morto nell’auto stroncato da un’emorragia interna

Venerdì 28 Gennaio 2022
Eseguita l'autopsia: anziano morto nell auto stroncato da un emorragia interna

PORTO RECANATI  - L’autopsia sul cadavere del 70enne senzatetto di origine bosniaca, trovato morto nell’auto che negli ultimi tempi era diventata la sua casa, ha confermato il decesso per cause naturali.

 


Il corpo era stato rinvenuto senza vita nei pressi dei giardini di viale Europa, rannicchiato in un plaid all’interno di un Fiat Doblò. Fuori dall’auto, erano state trovate delle tracce di sangue che, a seguito dell’esame autoptico, avrebbero trovato riscontro proprio con le cause del decesso. Il 70enne, infatti, è morto per emorragia interna. Con ogni probabilità l’anziano, dopo aver accusato i primi sintomi del malessere, ha aperto lo sportello dell’auto e ha rigurgitato. Poi le sue condizioni sono peggiorate e potrebbe non essere riuscito a chiedere aiuto.


Ora il corpo è stato riconsegnato alla famiglia per il rito funebre. L’uomo, stando a quanto comunicato tramite una nota del Comune, era già noto ai servizi sociali dopo una segnalazione fatta alla polizia locale.


Gli agenti, qualche tempo fa, lo avevano controllato al parcheggio Nazario Sauro e il 70enne aveva riferito di aver litigato con la famiglia dalla quale si era allontanato, ma che il giorno seguente sarebbe ritornato a casa. Evidentemente non lo ha fatto: una vita in auto e le sue precarie condizioni di salute hanno contribuito ad una tragica fine.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA