Calci e pugni contro la vetrina di un locale, parapiglia sul corso di Porto Recanati. Arrivano i carabinieri

Parapiglia sul corso di Porto Recanati. Arrivano i carabinieri
Parapiglia sul corso di Porto Recanati. Arrivano i carabinieri
di Giulia Sancricca
2 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Settembre 2022, 03:40 - Ultimo aggiornamento: 16:06

PORTO RECANATI Prima litigano, poi spaccano la vetrina di un locale. Ancora tafferugli in pieno centro a Porto Recanati: due giovani si sono resi protagonisti di un episodio di violenza. L’allarme è scattato nella notte tra sabato e domenica, lungo corso Matteotti. Non si sa quale sia stato il motivo che abbia scatenato la lite, ma ad un certo punto due giovani di colore hanno iniziato ad alzare i toni e poi le mani.  


La discussione


I due volevano entrare in un locale lungo corso Matteotti ma il barista, nel vederli agitati, ha chiesto loro di restare fuori. I due non hanno accettato l’invito ed hanno insistito prepotentemente. A quel punto il proprietario del locale ha chiuso la porta. È stato in quel momento che i ragazzi hanno iniziato a prendere a calci la vetrata che si è rotta. I presenti hanno subito avvertito il 112 e sul posto sono arrivate due pattuglie dei carabinieri. All’arrivo dei militari però i due avevano già fatto perdere le proprie tracce.

I precedenti

Il centro di Porto Recanati non è nuovo a questi episodi. Risse e atti di violenza hanno acceso il dibattito cittadino tanto da spingere più volte il sindaco Andrea Michelini a correre ai ripari e chiedere una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul posto, soprattutto nei weekend, per evitare conseguenze ben più gravi. Sabato sera i militari dell’Arma sono subito arrivati in corso Matteotti con due auto. Sono in corso le indagini per identificare i due giovani. Al momento non sono state presentate denunce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA