Stretta contro la movida violenta, più forze dell'ordine e controlli serrati nei luoghi di ritrovo

Martedì 4 Agosto 2020
I controlli della polizia durante la movida
PORTO RECANATI - Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Flavio Ferdani riunito ieri per analizzare quanto accaduto nell’ultimo fine settimana a Porto Recanati con il ferimento di una persona. Alla riunione hanno preso parte i vertici delle forze di polizia il sindaco e il comandante della polizia locale della città rivierasca.

LEGGI ANCHE:
La pantera nera c'è davvero? Avvistata di nuovo da un gruppo di ciclisti

Il test sierologico: i contagiati veri nelle Marche sono più di 41mila, sei volte tanto quelli diagnosticati con tampone


L’incontro è servito a perfezionare il coordinamento delle forze in campo, allo scopo di garantire una più efficace copertura del territorio sia in termini di fasce orarie sia delle zone più a rischio con particolare riferimento al contrasto della movida incontrollata, che sempre più frequentemente sfocia in episodi di violenza, nonché alla diffusione dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti.
 
È stato concordato anche un piano di intervento in caso di eventi che possono mettere a repentaglio la sicurezza e l’incolumità delle persone, mettendo a punto una serie di ulteriori misure che mirano ad innalzare il livello della sicurezza in città e la sua vivibilità, sostituendo una logica di prevenzione a una di repressione.
«In questa delicata fase – ha precisato il prefetto in apertura della riunione – in cui le regole della mobilità sono profondamente mutate, con la progressiva ripresa delle attività produttive, commerciali e soprattutto turistiche è necessario mantenere sempre alta l’attenzione per contenere il rischio degli assembramenti, degli atti violenti contro la persona e dello spaccio di sostanze stupefacenti».
Al termine dell’incontro è stata decisa una rimodulazione dei controlli serali e notturni da parte di forze di polizia insieme alla polizia locale in prossimità delle piazze principali e dei luoghi di ritrovo frequentati dai più giovani.
A seguire, e alla presenza del sindaco di Macerata, è stato fatto il punto sulla manifestazione che vedrà la partecipazione del senatore Salvini i in programma il 6 agosto. Sono stati esaminati gli aspetti organizzativi ed è stato disposto per oggi un tavolo tecnico a cura della Questura per la predisposizione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica.
Anche in vista del “Ferragosto” caratterizzata dal consistente afflusso di persone nei luoghi di forte richiamo turistico, è stato programmato un comitato per l’ordine e la sicurezza per pianificare le misure finalizzate a garantire la sicurezza, in un quadro di rispetto delle misure anticontagio e al rafforzamento dei controlli per la sicurezza stradale sulle vie provinciali. Ultimo aggiornamento: 08:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA