Boati e rumori: giallo e apprensione nella sede della scuola. Il Comune dispone l'esame geologico

Boati e rumori: giallo e apprensione nella sede della scuola. Il Comune dispone l'esame geologico
Boati e rumori: giallo e apprensione nella sede della scuola. Il Comune dispone l'esame geologico
di Giuseppe Porzi
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Gennaio 2022, 10:17

PORTO RECANATI - Rumori insoliti apparentemente provenienti dalla struttura scolastica, qualcosa di simile a boati mai sentiti prima e che ha creato notevole allarme tra gli insegnanti e il personale della scuola primaria dell’Istituto comprensivo Enrico Medi, tanto da indurre la dirigenza e uno degli insegnanti ad avvertire subito gli uffici comunali per chiedere un intervento. 

Marche, scuola rebus. Si torna sui banchi il 7 ma tre Comuni hanno deciso di posticipare al 10

Le verifiche

Sulle prime nessuno ha saputo dare una risposta esauriente sull’origine di tali rumori, per questa ragione il Comune non ha perso tempo e ha disposto immediatamente una verifica tecnica all’edifico che ne descriva con precisione lo stato. Ieri mattina, infatti, è stata effettuata una indagine geologica alla struttura con lo scopo, ha spiegato il Comune, di «scongiurare problemi di carattere geologico e garantire la massima attenzione sulla sicurezza dei bambini che frequentano le nostre scuole».
L’intervento tecnico è stato è stato eseguito dal geologo Ennio Fabbracci, che ha operato insieme a Daniele Re dell’Ufficio tecnico del Comune di Porto Recanati e dall’ingegnere Mariano Marzola, strutturista dell’edificio. Dal Comune ieri non sono filtrate indiscrezioni sull’esito dell’indagine tecnica, tutto è stato rimandato a oggi quando si potrà avere un quadro nitido della situazione. La struttura dell’Istituto comprensivo in via Alighieri era stata oggetto di attenzione dalla passata amministrazione che a inizio 2019 aveva predisposto interventi per 400mila euro ai solai della secondaria e 640mila euro per l’impianto energetico della primaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA