Assale due donne in due situazioni diverse e in una circostanza una minorenne: condannato il palpeggiatore seriale

Martedì 30 Novembre 2021 di Benedetta Lombo
Assale due donne in due situazioni diverse e in una circostanza una minorenne: condannato il palpeggiatore seriale

PORTO RECANATI  - Palpeggia due giovani, di cui una minorenne, un tunisino 22enne condannato. I fatti risalgono a novembre di tre anni fa, un episodio era avvenuto in pieno centro l’altro all’interno dell’Hotel House . Il giovane è stato condannato alla pena di quattro mesi di reclusione in continuazione con una precedente condanna a sei anni per fatti simili .

 

Il pubblico ministero Enrico Barbieri ieri aveva chiesto la condanna a quattro anni e mezzo di reclusione. Era il 22 novembre del 2018 quando il giovanissimo avrebbe iniziato a seguire per strada una ragazzina bengalese di 16 anni e quando la minore era entrata nell’Hotel House lui le era andato dietro, poi l’avrebbe spinta verso gli ascensori e l’avrebbe costretta a subire palpeggiamenti. Solo grazie all’arrivo di un inquilino il giovane era fuggito. Il secondo episodio era avvenuto tre giorni dopo in pieno centro a Porto Recanati, il tunisino si era letteralmente aggrappato da dietro a una giovane, poi, mentre la teneva stretta aveva iniziato a dirle: «Dammi un bacio», prima che potesse ripetere la frase era stato raggiunto da una spruzzata di liquido al peperoncino in faccia ed era scappato via.

Per questi due episodi era accusato di violenza sessuale. Ieri i giudici lo hanno condannato a quattro mesi in continuazione con una precedente condanna a sei anni (che sta scontando) emessa a luglio del 2019. In quel caso, tramite il proprio legale Emanuele Senesi, aveva chiesto di essere giudicato con rito abbreviato. In quel procedimento era accusato di aver molestato, tra gennaio e aprile 2018, tre donne, sia minorenni sia over 50. L’anno precedente, in primo grado, era stato condannato a un anno e otto mesi per aver palpeggiato un’altra donna, una signora più grande di lui di 22 anni che stava passeggiando spingendo il passeggino con il nipote di neppure tre anni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA