Dalla carta igienica al portafoglio restituito: il senso civico di 5 studenti della Tacchi Venturi "rivaluta" la scuola di San Severino. Plauso del sindaco

Dalla carta igienica al portafoglio restituito: il senso civico di 5 studenti della Tacchi Venturi rivaluta la scuola di San Severino
Dalla carta igienica al portafoglio restituito: il senso civico di 5 studenti della Tacchi Venturi rivaluta la scuola di San Severino
1 Minuto di Lettura
Sabato 19 Novembre 2022, 12:15 - Ultimo aggiornamento: 16:25

SAN SENEVERINO MARCHE - Cinque compagni di classe in libera uscita dopo la scuola si imbattono in un portafogli caduto in terra, contenente 80 euro in denaro e alcuni documenti, lo raccolgono, chiamano la Polizia Locale e, con l’aiuto degli agenti, lo restituiscono al legittimo proprietario. E’ accaduto a San Severino Marche.

 Senso civico: allora c'è speranza

Il ritrovamento è avvenuto l’altra sera nei pressi del sottopasso di viale Bigioli, non lontano dalla sede dell’Istituto comprensivo “Pietro Tacchi Venturi” (lo stesso istituto al centro dello spiacevole episodio della carta igienica usata per allagare i bagni della scuola). I ragazzini hanno notato il portafogli in terra e lo hanno raccolto poi hanno chiamato gli agenti chiedendo cosa dovessero fare. La Polizia Locale ha aiutato i ragazzini a risalire al proprietario, un salernitano che vive in città, il quale ha deciso di premiare il gesto consegnando ai protagonisti una piccola ricompensa. A congratularsi per l’azione dall’alto senso civico anche il sindaco della Città di San Severino Marche, Rosa Piermattei, che ha parlato di un bell’esempio per tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA