Il sindaco sospende la distribuzione dei buoni spesa: «Troppi furbetti, saranno subito denunciati»

Sabato 25 Aprile 2020
Il sindaco di Petriolo Domenico Luciani
PETRIOLO - Il sindaco di Petriolo, Domenico Luciani, sospende la distribuzione dei buoni alimentari. «Non avremo scrupoli a denunciare alla procura chi dichiara il falso, vogliamo evitare che le famiglie bisognose restino senza aiuto perché qualcun altro ne ha approfittato». Il monito del primo cittadino lascia poco spazio alle interpretazioni. Dalle dichiarazioni di Luciani si evince che a Petriolo qualche furbetto abbia provato a richiedere i buoni spesa messi a disposizione per far fronte alle difficoltà generate dalla diffusione del Cvid-19 senza però averne diritto.
Il Comune, infatti, ha sospeso l’erogazione dei buoni spesa e gli uffici competenti sono al lavoro per fare i dovuti approfondimenti istruttori per i nuclei familiari che hanno presentato domanda per la solidarietà alimentare. Questa misura di aiuto è destinata a tutte le famiglie bisognose che non hanno la possibilità di fare la spesa per le necessità più urgenti ed essenziali al proprio sostentamento. «Non consentiremo a nessuno di approfittare di questo stato di emergenza per trarre dei profitti personali a discapito delle regole che valgono per tutti e, soprattutto, a discapito di chi ha realmente bisogno - ha affermato il primo cittadino -, e non avremo scrupolo di inviare alla procura della Repubblica i fascicoli di chi dichiarerà il falso».  © RIPRODUZIONE RISERVATA