Il titolare di una pizzeria aggredito a calci e pugni, choc in piazza Mazzini

I danni alla porta d'ingresso
I danni alla porta d'ingresso
di Chiara Marinelli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Giugno 2020, 05:55

MACERATA - Aggredito da uno sconosciuto mentre è nella sua pizzeria, quarantacinquenne finisce all’ospedale. Per lui 15 giorni di prognosi, sulla vicenda sono in corso le indagini da parte della polizia. L’aggressore è stato portato via dagli agenti della Volante, che ora è al lavoro per chiarire le cause dell’aggressione choc.

L’episodio è avvenuto nella serata di domenica, in piazza Mazzini. È lì che il quarantacinquenne, Abu Omayr Fadi, di origini giordane, ha la sua pizzeria “Bel Mondo”, molto frequentata dai maceratesi e non solo. L’uomo ha raccontato agli agenti che intorno alle 22.30 si era presentato nel suo locale una persona che aveva chiesto una birra. Il suo atteggiamento era parso fin da subito molto strano. Si guardava intorno, come se fosse in cerca di qualcosa, ha riferito il titolare della pizzeria agli agenti. Qualche ora più tardi, verso mezzanotte, è tornato a farsi vivo lo sconosciuto che, questa volta, ha chiesto da bere un alcolico. Ma la pizzeria, a quel punto, era ormai chiusa e il quarantacinquenne lo ha invitato gentilmente ad andarsene, dato che non poteva più servire né da bere né da mangiare. 

Poco dopo l’aggressione violenta e immotivata. Il titolare stava mangiando con la moglie ed una cameriera quando, ad un certo punto, lo sconosciuto è tornato a bussare alla porta del locale di via Mazzini, chiedendo da bere. Ha cominciato a colpire violentemente la porta e, alla fine, ha anche mandato in frantumi la vetrata. Le due donne, nel frattempo, hanno immediatamente chiamato la polizia.

Lo sconosciuto è saltato addosso al titolare della pizzeria, colpendolo con calci e pugni. Soltanto gli agenti sono riusciti a bloccarlo, e non senza qualche difficoltà. L’uomo è stato portato via, mentre il quarantacinquenne è stato subito soccorso. È stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata, dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. Ha riportato, in seguito all’aggressione, la frattura di alcune costole. Per lui, come si diceva, 15 giorni di prognosi. Ora sono in corso le indagini da parte degli agenti dei poliziotti della questura di Macerata. Il titolare della pizzeria è assistito dall’avvocato Francesco Bernabucci e ha deciso di sporgere denuncia nei confronti di quell’uomo che è stato portato via dalla polizia. I motivi dell’aggressione non si conoscono. Sembra essere stato un raid del tutto immotivato. E neppure la vittima è stata in grado di spiegare le ragioni di tutta quella violenza nei suoi confronti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA