Inchiesta sul mobbing alla Civitas, quattro armadietti finiscono sotto sequestro

Martedì 14 Gennaio 2020
La sede della Civitas
CIVITANOVA - Sequestrati quattro armadietti contenenti documenti negli uffici della Civitas. Nuova puntata sull’intricata vicenda che sta interessando l’azienda partecipata dal Comune che gestisce riscossioni dei tributi e parcheggi a pagamento. Ieri l’intervento degli agenti della polizia locale su disposizione del Tribunale di Macerata. Il sequestro di quegli armadietti e del loro contenuto riguarda una causa per mobbing intentata da una dipendente della Civitas, attualmente sospesa. A chiederlo è stato l’avvocato della dipendente, Italo Pierdominici. Oggi i quattro armadietti saranno aperti e il loro contenuto debitamente inventariato.  © RIPRODUZIONE RISERVATA