Carla e Pierino stroncati dal Coronavirus. Uno dei figli: «Sono morti da soli e lontani»

Giovedì 9 Aprile 2020
Pierino Lorenzotti e Carla Boarelli
MATELICA - Se ne sono andati a 8 giorni di distanza e in due Covid Hospital differenti Carla e Pierino, moglie e marito matelicesi colpiti dal Coronavirus. Il 31 marzo scorso, all’ospedale di Civitanova, è deceduta Carla Boarelli, ex infermiera 67enne, mentre ieri, al nosocomio di Camerino, se ne è andato anche il marito, Pierino Lorenzotti, pensionato della Antonio Merloni di 72 anni. Sale a 3 quindi il bilancio delle vittime con Covid19 di Matelica. Quella di Carla e Pierino è una storia dal triste finale, il peggiore che si potesse immaginare. E’ iniziato tutto diverse settimane fa, con una tosse secca e poi degli strani dolori per Pierino che hanno allarmato il figlio che viveva con loro, Fabio, conosciuto anche per essere allenatore delle squadre giovanili del Matelica calcio. Fin da subito, visto il periodo, è stato chiesto un tampone, specialmente nel momento in cui anche la moglie, Carla, ha iniziato a tossire e ad avere un po’ di febbre. E’ stato solo quando l’uomo si è aggravato che è stato disposto il ricovero all’ospedale di Macerata. Lì si è scoperto tramite delle radiografie che il 72enne era positivo al Coronavirus e poi con il tampone è emersa anche la positività della moglie, ricoverata successivamente a Civitanova. «Da quel momento non li ho più visti, sono morti da soli e lontani», racconta il figlio Fabio.  © RIPRODUZIONE RISERVATA