Lei non vuole vederlo, lui ubriaco sfonda a calci la porta del palazzo. Arrivano i carabinieri

Martedì 20 Ottobre 2020
Montecosaro, lei non vuole vederlo, lui ubriaco sfonda a calci la porta del palazzo. Arrivano i carabinieri

MONTECOSARO - Va a casa della compagna per parlare ma lei non scende e lui dà in escandescenze. Ubriaco, ha seminato il caos, prendendo a calci il portone dell’abitazione.

LEGGI ANCHE:

I cacciatori sparano tra la folla della giornata Fai per prendere una lepre: ferito un uomo

Coronavirus, i nuovi positivi nelle Marche sono 89, in calo ma con meno tamponi/ I numeri del contagio

L’episodio è avvenuto intorno all’una e mezza di notte. Un uomo, pakistano, verso quell’ora si è recato a casa della compagna, che vive in una palazzina in via Roma, a Montecosaro Scalo.

 

L’uomo, ubriaco, ha chiamato la donna dicendole di voler parlare con lei. Almeno in un primo momento, la donna si è rifiutata di parlare con lui e il compagno, a quel punto, ha iniziato a dare in escandescenze. Complice anche qualche bicchiere di troppo, il pakistano ha cominciato ad urlare, svegliando improvvisamente i residenti della palazzina. Ad un certo punto, rimasto chiuso fuori, l’uomo si è scagliato contro il portone, prendendolo a calci. Ha anche gettato nello spazio comune una panchina fatta con il legno di pellet. Sono stati momenti di grande preoccupazione e di allarme per i residenti della palazzina di via Roma. Alla fine, sono arrivati i carabinieri della stazione di Montecosaro che hanno bloccato il pakistano. La sua posizione è al vaglio dei militari dell’Arma. Almeno per il momento non ci sono denunce.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA