Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La rissa in strada terrorizza un quartiere: pakistani presi grazie alle telecamere

Montecosaro, la rissa in strada terrorizza un quartiere: pakistano presi grazie alle telecamere
Montecosaro, la rissa in strada terrorizza un quartiere: pakistano presi grazie alle telecamere
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Dicembre 2020, 10:55

MONTECOSARO - Rissa in mezzo alla strada a Montecosaro, sotto gli occhi spaventati dei residenti, i carabinieri individuano e denunciano i responsabili.

LEGGI ANCHE:

Si erano presi a calci e pugni, danneggiando anche i vasi delle case lungo la strada, urlando e terrorizzando i residenti che affacciati alle finestre delle loro case hanno assistito alla scena.

Nella mattinata di ieri, al termine delle indagini, i carabinieri della stazione di Montecosaro, che fa capo alla Compagnia di Civitanova guidata dal capitano Massimo Amicucci, hanno deferito alla Procura tre cittadini pakistani, come si diceva responsabili della rissa avvenuta la notte dello scorso 18 novembre in via Tiziano a Montecosaro Scalo, nella zona dei giardini. 

La ricostruzione

Quella sera i residenti avevano segnalato più volte la presenza di alcuni stranieri in strada che, al culmine di una accesa e rumorosa discussione sorta, tra l’altro, per futili motivi, sono passati alle vie di fatto l’uno contro l’altro, a colpi di calci e pugni, arrivando a danneggiare anche delle fioriere in strada. Sebbene all’arrivo dei carabinieri sul posto non ci fosse oramai più nessuno, grazie agli elementi raccolti durante il  sopralluogo, e anche con l’aiuto delle testimonianze dei residenti, confrontate poi pure con le immagini delle telecamere di videosorveglianza acquisite dai carabinieri, è stato possibile risalire alla identità dei tre pakistani: rispettivamente di 28, 30 e 36 anni, operai, domiciliati a Montecosaro e già noti alle forze dell’ordine per i loro trascorsi. La loro presenza, poi, era già stata segnalata in quella stessa zona sempre dai residenti.

L’operazione

Inoltre, nel corso di una serie di controlli effettuati dai carabinieri, è stato denunciato ben due volte nel giro di poche ore, un altro trentenne pakistano, residente a Monte San Giusto, fermato mentre circolava indisturbato nel centro abitato di Montecosaro, nonostante fosse destinatario della misura del foglio di via obbligatorio, emesso nei suoi confronti dalla Questura di Macerata lo scorso aprile. I controlli per il contrasto ed il contenimento del fenomeno epidemico effettuato dai carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche hanno consentito di sanzionare, negli ultimi giorni, 5 persone che circolavano in orario notturno senza avere valide e plausibili motivazioni per giustificare il loro spostamento. I controlli da parte dei carabinieri per contrastare la diffusione del Covid-19 saranno ulteriormente intensificati in vista delle imminenti festività natalizie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA